Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

APP ECONOMY

Cagliari “capitale” degli sviluppatori Huawei

L’azienda ha scelto la città sarda per il primo Developer Day italiano, la giornata full-immersion dedicata a fornire gli strumenti per nuove opportunità di business legate allo sviluppo di app e servizi da erogare attraverso i dispositivi

03 Lug 2019

Enzo Lima

È Cagliari la città scelta da Huawei Mobile Services per il primo Developer Day italiano, la giornata full-immersion dedicata a fornire agli sviluppatori gli strumenti per nuove opportunità di business legate allo sviluppo di app e servizi da erogare attraverso i dispositivi della società cinese. “Cagliari è fra le città Italiane che ha saputo maggiormente distinguersi per il grande know-how accumulato nello sviluppo di aziende e servizi legati al mondo del digitale prima, e a quello del mobile poi”, si legge in una nota dell’azienda in cui si ricorda che a Cagliari è stato battezzato il primo progetto pilota in Italia in tema smart city grazie all’accordo siglato in ottobre tra Regione Sardegna, Huawei Italia e CRS4.

Numerosi gli strumenti messi a disposizione: si va dalla AppGallery – uno store disegnato per offrire la migliore selezione di applicazioni e vantaggi esclusivi per gli utenti – all’Oobe (Out-of-box experience) che permette di poter installare una selezione di applicazioni suggerite già nelle prime fasi di set-up dello smartphone, fino ad AppAdvisor che raccoglie in una cartella dedicata le migliori selezioni di applicazioni periodo per periodo. Il Developer Day – che si è tenuto presso The Net Value-Innovators’ Community – ha fatto inoltre da palco alla presentazione della Ability Gallery, la piattaforma predittiva basata sull’Intelligenza Artificiale che può promuovere e collegare direttamente i servizi più adatti agli utenti, verificando quali siano le loro intenzioni.

“L’AppGallery e l’Ability Gallery fanno parte di un più ampio sistema di servizi mobili pensati e implementati per migliorare l’esperienza dei nostri utenti mettendo a disposizione i migliori contenuti e servizi in ogni momento della giornata, grazie al nostro ecosistema di distribuzione contestuale ed intelligente. I nostri partner possono quindi avvantaggiarsi di una base utenza sempre crescente e di strumenti che ottimizzano e migliorano la distribuzione di contenuti e servizi – spiega Isabella Lazzini, Marketing & Retail Director Consumer Business Group Huawei Italia -. Vediamo con grande favore la collaborazione con un tessuto dinamico e innovativo come quello italiano per migliorare l’esperienza dei nostri utenti e supportare aziende e sviluppatori a raggiungere i loro obiettivi”.

“Siamo davvero felici che Huawei abbia scelto Cagliari e The Net Value come prima tappa dei Developer Day italiani. La presenza del CRS4 e di Huawei nel Joint Innovation Center rappresentano un’occasione straordinaria per la sperimentazione di nuovi servizi e la nascita di nuove aziende digitali che fanno leva sulle potenzialità distributive dell’AppGallery e della Huawei Ability Gallery. TNV – Innovators’ Community ha supportato l’organizzazione di questo evento raggruppando il meglio della comunità degli innovatori, aziende e sviluppatori” , commenta Mario Mariani, Fondatore e ceo di Tnv-Innovators’ Community.

Riguardo al progetto pilota avviato nella città sarda sul fronte smart city, Vincenzo Strangis, Director Ebg Smart City Italy evidenzia il ruolo forte di Huawei Enterprise in quanto abilitatore di servizi innovativi per la gestione intelligente delle città. “L’obiettivo è quello di portare il digitale ad ogni persona, in ogni casa ed in ogni organizzazione, per un mondo completamente connesso ed intelligente. Huawei è uno dei pochi attori del settore a fornire un insieme olistico di soluzioni Ict con una sinergia articolata sugli assi “Cloud-Pipe-Device”. Un mondo interconnesso in cui l’interazione tra sensori, device e servizi sarà realizzata in maniera intelligente grazie alle nuove tecnologie” “L’Intelligent Operation Center e il Sistema Nervoso Digitale delle Smart City” sono parte del progetto innovativo “Urban Brain” in cui Huawei crede e investe, che si può realizzare solo grazie ad un ecosistema aperto e collaborativo, sfruttando le sinergie di ricerca e sviluppo così come quelle distributive”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

H
Huawei

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2