Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Deutsche Telekom pronta a lasciare Regno Unito e Olanda?

La telco tedesca, a corto di liquidità dopo la mancata fusione di T-Mobile con At&t negli Usa, sta valutando l’ipotesi di uscire dal business nei due paesi europei. La filiale olandese potrebbe valere fra i due e i tre miliardi di euro

17 Apr 2012

P.A.

Deutsche Telekom nel 2013 ripenserà sia all’ipotesi di cedere la propria filiale olandese sia alla vendita della partecipazione che detiene in Everything Everywhere, la joint venture britannica con France Telecom. Lo riporta stamani il Financial Times Deutschland, il quale precisa che il ricavato di queste dismissioni permetterebbe al gruppo tedesco di tlc di investire altrove in Europa in un momento in cui il suo margine di manovra finanziaria è limitato dallo stacco di un generoso dividendo, dai negativi risultati sul mercato Usa e dai costi affrontati per l’installazione delle reti a fibra ottica. Deutsche Telekom non ha voluto commentare tali indiscrezioni. Secondo il quotidiano il valore della filiale olandese potrebbe aggirarsi sui 2-3 miliardi di euro.