Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Italtel “monitora” gli anziani di Roma

Insieme con ADitech via al progetto di telesoccorso che prevede l’uso di bracciali elettronici nel VI Municipio della Capitale

26 Lug 2010

Italtel si mette a servizio degli anziani. La società in
collaborazione con ADitech, azienda marchigiana attiva
nell’innovazione nella Sanità, ha messo a disposizione
dell’associazione Concreta-Mente la tecnologia e il know-how
necessari per avviare presso il VI Municipio di Roma una
sperimentazione di telesoccorso per offrire assistenza agli anziani
nella stagione di maggiore difficoltà, l’estate.

Gli anziani vengono dotati di un braccialetto della dimensione di
un orologio che registra i dati biometrici della persona (frequenza
cardiaca, temperatura, ecc.), che ne rileva l’attività fisica
(es. eventuali cadute) e in caso di valori fuori dalla norma o di
pericolo, lancia automaticamente messaggi a un centro servizi il
quale attiva le chiamate di soccorso al 118 e ai familiari.

“Oltre al caldo, nei mesi estivi le persone meno forti hanno
anche il problema di rimanere a casa da sole senza i familiari che
vanno in vacanza – spiega Antonio Vannisanti, assessore municipale
alle Politiche -. C’era quindi bisogno di una soluzione che non
fosse un semplice numero verde per gli anziani”.

Il progetto è stato proposto ed attivato dall’associazione non
profit Concreta-Mente che ne ha coordinato la realizzazione
attraverso il contributo di Italtel, nel ruolo di system integrator
per la parte dei sistemi di telecomunicazione e di ADitetch che ha
messo a disposizione il braccialetto con i sensori
“Mocawatch”.

Italtel è in grado di predisporre l’intera soluzione sia per gli
aspetti di realizzazione del centro Gestione (Call Center e Crm
assistiti) sia della fornitura e manutenzione dei “device” o
terminali intelligenti per i teleassistiti (attraverso il Partner
Aditech).

“Italtel opera da diverso tempo nell’ambito dell’e-health e
ha realizzato importanti progetti per numerose aziende ospedaliere,
costituendo un esempio importante di azienda italiana fortemente
orientata all’innovazione nei segmenti più avanzati della
tecnologia – spiega Tiziano Monfroglio, responsabile Territory
Sales Market Unit Enterprises & Public Sector di Italtel -. Da
alcuni anni ha scelto di mettere a disposizione del settore
sanitario la propria forte competenza nella tecnologia IP e nella
realizzazione di piattaforme abilitanti per una gestione integrata
ed efficiente di dati e processi ospedalieri. In particolare ha
messo a punto soluzioni per la Gestione del Rischio Clinico,
soluzioni di Sanità Digitale (localizzazione assett), soluzioni di
Intrattenimento e Comunicazione e soluzioni di Telemedicina
(Telemonitoraggio e Telesoccorso)”.

La sperimentazione, partita a luglio, durerà fino a fine agosto.
Dopo i due mesi di test, i dati raccolti saranno presentati in un
seminario a cui parteciperanno anche le Università partner del
progetto.

“Aditech si è sempre dedicata in modo specifico alla ricerca e
all’innovazione in sanità, offrendo soluzioni di telemedicina
rivolte all’ambito ospedaliero e al territorio (home care, tele
monitoraggio, teleconsulto medico, prevenzione e telesoccorso) –
puntualizza il presidente Fabio Padiglione In questo contesto
giovane e innovativo nasce la soluzione Mocas la cui unicità sta
nel fatto di poter essere utilizzata sia in ambito domestico che
all’esterno, permettendo quindi ad un soggetto anziano
autosufficiente di muoversi con la massima sicurezza non solo in
casa ma anche in luoghi aperti”.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link