LETTORI DI CARD

Mobile payment, scende in campo Amazon

Il micro-lettore consente ai negozianti di accettare pagamenti con carte di credito e bancomat. Sfida ai sistemi di PayPal e Square, già affermati negli Usa. Prezzi competitivi sulle commissioni di transazione

Pubblicato il 14 Ago 2014

Martino Galliolo

amazon-140814142512

E’ una svolta per il mobile payment con il nuovo sistema di mobile card reader voluto da Jeff Bezos. Amazon Local Register dal 13 agosto è entrato nel mercato dei concorrenti: Square di Jack Dorsey, già fondatore di Twitter, e Paypal Here. Il sistema – un lettore ottico e un’applicazione – permette, agli esercenti che lo adotteranno, di usare il proprio smartphone o tablet per accettare i pagamenti bancomat dei clienti. E anche se al momento è attivo solo negli Stati Uniti, il sistema di pagamenti mobile, presto o tardi, arriverà anche in Italia in cui è stato introdotto l’obbligo del Pos. E’ proprio in questo settore, in fase di crescita, che si vuole inserire con forza il lettore del colosso degli e-commerce. Il sistema comprende un dispositivo rettangolare, che si collega con un jack alla presa audio di smartphone e tablet – o al Kindle – dei negozianti e accetta pagamenti con bancomat e carte di credito. I pagamenti vengono registrati direttamente nel conto corrente del titolare del servizio digitale.

Amazon ha messo in vendita i lettori nel megastore online e gli ordini sono già iniziati, con spedizioni entro 48 ore. Per vederlo e acquistarlo nei negozi degli Stati Uniti, si dovrà aspettare fino al 19 agosto quando sarà inviato ai rivenditori.

“Vogliamo rendere i pagamenti così semplici e convenienti che un imprenditore potrà fare quello che ama di più: servire i propri clienti e fare crescere il proprio business”, spiega in una nota Matt Swann, vicepresidente di Amazon Local Commerce.

A differenza degli altri dispositivi di pagamento mobile, il Local Register è tecnicamente gratuito perché l’attivazione costa 10 dollari ma il cliente li riavrà, una volta acquistato, come nuovo credito sulla propria carta. Una mossa commerciale di Amazon, per competere con Paypal Here (14,99 dollari) e Square (9,99). In fase promozionale (fino a gennaio 2016), per chi si iscrive fino al 31 ottobre, il Local Register applicherà commissioni sulle transazioni dell’1,75%. Square applica commissioni del 2,75% e PayPal Here del 2,7%.

“Ci stiamo concentrando anche noi, su un servizio completo per le imprese locali” rivela un portavoce di Square al sito di tecnologia Re/Code. “Nei sistemi di pagamento, è una questione di esperienza e PayPal ha sempre portato ai suoi clienti nuove e migliori esperienze” spiega un responsabile di PayPal. Amazon inoltre, aggiornerà la app di Local Register con i “deal” quotidiani, in modo da competere con Groupon, fa notare Re/Code.

Il mercato del mobile payment, è da notare, vale 235 miliardi di dollari e crescerà fino a 720 miliardi entro il 2017, secondo una stima di Gartner. Nel rapporto degli analisti di Appinions, si rileva come dominare il mercato dei servizi di pagamenti mobile c’è PayPal, seguita da Mastercard dopo una serie di acquisizioni, poi LevelUp, BrainTree e Single Point. Al settimo posto si trova la startup Square, che precede Visa. In questo scenario adesso si collocherà con forza anche Amazon.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
amazon
P
paypal