Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL MERGER

Sawiris rileva il 53,9% di Seat, opa e fusione con Italiaonline entro l’anno

Il magnate egiziano: “Vogliamo contribuire allo sviluppo del settore in Italia ed esplorare nuove opportunità di business”

22 Mag 2015

DE.A.

Italiaonline, la società del magnate Naguib Sawiris cui fa capo il portale Libero.it, ha sottoscritto un accordo con i fondi Avenue Capital e Goldentree Asset management per rilevare il 53,9% di Seat pagine gialle. A seguito del conferimento – si legge in una nota – Italiaonline promuoverà un’Opa sull’intero capitale sociale del gruppo delle pagine gialle e, al termine, si avvieranno le procedure per la fusione tra le due società. La fusione sarà approvata, secondo le stime, entro il 2015 e completata nel 2016.

“Questo investimento – afferma Sawiris – dimostra l’impegno di lungo periodo di Orascom nel continuare a contribuire allo sviluppo del settore in Italia nonché il nostro interesse nell’esplorare ulteriormente le opportunità che questo grande Paese ha da offrire”. Al termine dell’intera operazione, Seat resterà quotata sulla Borsa di Milano.

L’operazione si articola in tre fasi. Nella prima i fondi Avenue e Goldentree conferiranno tutte le azioni Seat a Italiaonline a un valore di 0,0039 (lo stesso dell’Opa successiva). A servizio del conferimento, Italiaonline varerà un aumento di capitale da 135 milioni, emettendo e assegnando ai due fondi quote pari, rispettivamente, al 15,6% e al 18,2% del capitale di Iol.

A seguito del conferimento, Italiaonline, Libero, Avenue e GoldenTree saranno obbligati a promuovere l’Opa sull’ intero capitale sociale di Seat. L’offerta sarà promossa da Italiaonline al prezzo di 0,0039 euro. Al completamento dell’Opa si passerà all’ integrazione delle due società. Le parti prevedono che il progetto di fusione possa essere approvato dai rispettivi Cda entro l’anno, mentre la fusione vera e propria durante il 2016. Completata la fusione, le parti intendono mantenere la quotazione di Seat sulla borsa di Milano.

A curare l’operazione diversi advisor. Consulenti finanziari di Libero e Italiaonline sono Accelero Capital e Lazard e legali White & Case Avenue, oltre che PricewaterhouseCoopers. Per i fondi Avenue e GoldenTree Mediobanca e come avvocati gli studi Chiomenti e Cleary Gottlieb Steen & Hamilton ed Ernst & Young.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
italiaonline
O
Orascom
S
sawiris
S
seat