"Spazio: Ispirazione e innovazione per una leadership al femminile" - CorCom

“Spazio: Ispirazione e innovazione per una leadership al femminile”

Si inaugura il gruppo romano di “Women in Aerospace Europe” con un evento di lancio il 18 Ottobre in Via Eudossiana a Roma

14 Ott 2013

Le donne nello spazio ora hanno una voce anche a Roma. È nato il gruppo locale romano dell’associazione internazionale Women in Aerospace Europe.

L’evento di lancio si svolge il 18 ottobre a partire dalle 18.00 in Via Eudossiana 18/San Pietro in Vincoli a Roma.

Moderatore è Paolo Gaudenzi, docente di Costruzioni e Strutture Aerospaziali a La Sapienza.

Fondata a metà 2009 da Simonetta Di Pippo, allora Direttore del Volo Umano dell’Esa (Agenzia spaziale europea) e attualmente Responsabile dell’Osservatorio per la Politica Spaziale Europea di Asi a Bruxelles, e Claudia Kessler, Ceo di HESpace, ha come obiettivo di incrementare le opportunità per le giovani del settore, aumentando la visibilità delle donne e il loro posizionamento anche a livelli apicali e di far avvicinare giovani donne alla scienza e tecnologia.

L’associazione ha superato i 250 iscritti, i 12 corporate members e firmato tre accordi strategici con il Cospar, l’Isu e il Sgac. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito dell’associazione: http://wia-europe.org

“Essere parte del nostro network sempre crescente – si legge in un comunicato – significa beneficiare di programmi e opportunità che offriamo ai nostri membri, e di avere la possibilità di essere in connessione con altri esperti del settore. Il nostro obiettivo finale è quello di far evolvere la società in modo tale che non esista più il concetto di “diverso” e, allo stesso tempo, ci battiamo per far riconoscere l’importanza delle attività spaziali a tutti i livelli. È un ambiente – prosegue il testo – pieno di opportunità per tutti i nostri membri. Offriamo programmi di mentoring, conferiamo awards e grants, organizziamo corsi, creiamo occasioni di incontro e molto altro ancora”.

Dopo aver lanciato gruppi locali a Leiden, Monaco, Brema, Parigi e Bruxelles, ora è il momento di Roma.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link