Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'EVENTO

Il Cefriel festeggia i 30 anni con una nuova sede, Gentiloni all’inaugurazione

Il Presidente del Consiglio sarà presente alla cerimonia mercoledì 21 febbraio in Via Sarca a Milano, quartiere Bicocca. Gli spazi disegnati in ottica di co-working

19 Feb 2018

F. Me

Sarà presente il Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede di Cefriel mercoledì 21 febbraio in Via Sarca a Milano, quartiere Bicocca. All’evento interverranno inoltre il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e i Rettori dell’Università di Milano-Bicocca Cristina Messa e del Politecnico di Milano Ferruccio Resta. ​

Nata nel 1988 come Consorzio – festeggia in questi giorni l’anniversario – per la ricerca applicata e la formazione, Cefriel è oggi una società di 135 persone, specializzata in progetti di innovazione digitale e di sviluppo del capitale umano per imprese e pubbliche amministrazioni. Con presenza a Milano, Londra e New York, ha come obiettivo favorire l’innovazione di prodotto, servizio e processo attraverso un approccio multidisciplinare che coniuga strategia, design e tecnologie digitali.

La nuova sede è un passo importante nell’evoluzione di Cefriel che può ora contare su nuovi spazi pensati per favorire la collaborazione: quasi metà delle superfici sono dedicate non agli uffici o agli open space, ma a spazi di co-working, di creatività, di formazione ed empowerment.

A fine dello scorso anno il Cefriel ha nominato Aldo Romano presidente. Aldo Romano, laureato in Ingegneria elettronica all’università di Padova, nel 1991 ha assunto il ruolo di amministratore delegato della consociata italiana di SGS-Thomson, poi diventata STMicroelectronics, azienda franco-italiana  tra le più grandi al mondo nella produzione di componenti elettronici, per poi diventarne presidente nel 2006. Dopo 47 anni in azienda e due mandati triennali come presidente e amministratore delegato, nel 2012 si è ritirato dedicandosi ad attività di consulenza. Attualmente è membro dell’advisory board di HiQE, una start up che opera nell’ambito dell’energia rinnovabile. A luglio 2016 è stato nominato dal ministero dell’economia e delle finanze membro del supervisory board di STMicroelectronics Holding.

Valerio De Molli, laureato in economia e commercio all’università Bocconi, managing partner e amministratore delegato di The European House, è entrato nel Cda.

“Siamo orgogliosi di dare il benvenuto al nuovo presidente di Cefriel, Aldo Romano, già membro del CdA da oltre 10 anni, e al nostro nuovo consigliere, Valerio De Molli. Desideriamo ringraziarli per l’impegno con cui stanno sostenendo Cefriel, che sta per festeggiare i suoi primi 30 anni di intensa e appassionata attività nell’innovazione digitale con i migliori risultati economici conseguiti dalla sua nascita”, dichiarava Alfonso Fuggetta, amministratore delegato e direttore scientifico di Cefriel.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
cefriel
P
paolo gentiloni

Articolo 1 di 5