Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA NOMINA

Check Point, Marco Urciuoli country manager per l’Italia

Nel nuovo incarico coordinerà le attività commerciali e lo sviluppo strategico dell’azienda. Il Regional director southern Europe Roberto Pozzi: “Così risponderemo in modo sempre più efficace alle esigenze dei nostri partner”

15 Feb 2018

A. S.

Marco Urciuoli è il Nuovo country manager per l’Italia di Check Point Software technologies, mutinazionale specializzata nella cybersecurity. Nel suo Nuovo incarico riporterà a Roberto Pozzi, regional director southern Europe, che aveva ricoperto la carica ad interim, e avrà il compito di coordinare tutte le attività commerciali e lo sviluppo strategico dell’azienda sul territorio italiano.

Con 20 anni di esperienza nel settore della cybersecurity, Urciuoli è entrato in Check Point Software Technologies nel 2011, dove ha inizialmente ricoperto il ruolo di Major Account Manager e dal 2014, quello di Head of Sales. In qualità di responsabile delle vendite, ha avuto l’opportunità di essere parte integrante del team executive dell’azienda, ed ha messo a punto una strategia di vendita solida che ha portato Check Point a rafforzare la propria presenza nel mercato locale. In passato Marco ha operato per importanti player del settore IT tra cui Reply e Trend Micro.

“Marco è un professionista che negli anni ha dimostrato di possedere una forte propensione allo sviluppo del business e una leadership in linea con la cultura di Check Point – sottolinea Roberto Pozzi – Sono certo che il team italiano potrà beneficiare ulteriormente della sua grande esperienza e conoscenza del mercato locale per rispondere in modo ancora più efficace alle esigenze dei nostri Clienti e Partner”.

Check Point è da sempre impegnata a rendere disponibile sul mercato le più avanzate tecnologie di CyberSecurity – afferma Marco Urciuoli – giocando un ruolo fondamentale nel crescente sviluppo di reti interconnesse e nella digitalizzazione del nostro Paese. Grazie a Check Point è possibile oggi prevenire attacchi estremamente sofisticati garantendo così alle aziende le necessarie certezze per potersi concentrare al massimo su quello che conta di più, il core business. Sono assolutamente entusiasta di affrontare questa nuova sfida, puntando sulla professionalità di un team qualificato che vanta una grande competenza ed esperienza nel settore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link