Cybersecurity, imprese verso il record di investimenti: 150 miliardi di dollari nel 2021 - CorCom

SCENARI

Cybersecurity, imprese verso il record di investimenti: 150 miliardi di dollari nel 2021

Gartner stima una crescita del 12,4% per i servizi di security e risk management: le organizzazioni mondiali si attrezzano per gestire smart working, cloud computing e progetti di intelligenza artificiale

18 Mag 2021

Patrizia Licata

giornalista

La spesa mondiale in servizi di sicurezza informatica e tecnologie di gestione del rischio crescerà del 12,4% a 150,4 miliardi di dollari nel 2021, secondo le ultime previsioni di Gartner. Il mercato dei servizi di security and risk management era cresciuto del 6,4% nel 2020.

Gli analisti sottolineato che il robusto tasso di crescita stimato per l’anno in corso riflette l’incremento della domanda di tecnologie per lo smart working e la sicurezza del cloud.

Nella survey “2021 Cio Agenda” di Gartner la cybersecurity è risultata la priorità numero uno di spesa, con il 61% degli oltre Cio intervistati che hanno detto che quest’anno stanno incrementando gli investimenti in sicurezza cyber e informatica.

I trend del 2021: i cloud access security broker

I servizi di security come consulenza, supporto hardware, servizi di implementazione e outsourcing rappresentano la maggiore categoria di spesa nel 2021, per un valore di quasi 72,5 miliardi di dollari a livello globale.

WHITEPAPER
Quali sono stati i casi di cybercrime più aggressivi degli ultimi anni? Scoprilo nel white paper
Cybersecurity

La categoria di mercato più piccola ma a più rapida crescita è la cloud security, in particolare per il segmento “cloud access security broker” (Casb).

“Il ritmo con cui i clienti chiedono queste soluzioni indicano che i Casb sono una scelta molto apprezzata dalle organizzazioni che usano il cloud”, afferma Lawrence Pingree, managing research vice president di Gartner. “Ciò si deve all’utilizzo di dispositivi diversi dal Pc per interagire con processi di business core, una prassi che pone rischi di sicurezza che i Casb possono efficacemente mitigare. Inoltre i Casb consentono un’interazione più sicura tra le applicazioni SaaS e i servizi non managed”.

Automazione e machine learning per la sicurezza dell’Ai

“Le organizzazioni sono ancora alle prese con la necessità di mettere in sicurezza il cloud pubblico e del software as a service, anche per motivi di compliance”, afferma Lawrence Pingree, managing research vice president di Gartner. “Riguardo ai futuri trend, vediamo i primi segnali di mercato di una crescita dell’automazione e di una più diffusa adozione delle tecnologie di machine learning a supporto della sicurezza dell’Ai. Per contrastare gli attacchi informatici le organizzazioni amplieranno e standardizzeranno le attività di rilevamento e risposta alle minacce”.

Risk management: riflettori su supply chain e data breach

Anche le tecnologie di integrated risk management (Irm) stanno vivendo una robusta crescita a due cifre come risposta ai rischi evidenziati dalla crisi portata dalla pandemia.

Le aree di “rischio significativo” che trainano la domanda di breve periodo includono l’avvento dei nuovi prodotti e servizi digitali e i relativi utilizzi per proteggere la salute e la sicurezza delle persone e i rischi di terza parte come i data breach dei clienti o attacchi alla supply chain.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5