PA DIGITALE

Cybersecurity, Consip aggiudica il primo lotto della gara “Sicurezza da remoto”

Tim e Accenture le aziende vincitrici. La fornitura ha un valore di 468 milioni di euro e una durata di 24 mesi. Attivazione prevista a settembre 2022

04 Ago 2022

Lorenzo Forlani

cyber- cybercrime- cybersecurity2

Consip spa, la centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana, ha stipulato oggi il contratto relativo al lotto 1 della gara per i “servizi di sicurezza da remoto”, con gli aggiudicatari Accenture e Tim. Lo riferisce la stessa Consip con un comunicato stampa.

L’iniziativa renderà disponibili servizi di cybersecurity per la gestione della sicurezza informatica e la protezione dei dati delle amministrazioni, in coerenza con le indicazioni del Piano Triennale dell’informatica nella Pa, ed in funzione della attuazione dei progetti PNRR (Missione 1 “Digitalizzazione” – Componente 1 “Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella Pa”).

Con l’attivazione del contratto prevista per il mese di settembre 2022 le PA potranno acquisire un’ampia gamma di servizi erogati dai fornitori in modalità “da remoto”: Security Operation Center, Next Generation Firewall, Web Application Firewall, Gestione dell’identità e dell’accesso utente, Firma digitale remota, timbratura, marca temporale e sigillo elettronico, Gestione continua delle vulnerabilità di sicurezza, Threat Intelligence Data Feed/Vulnerability Data Feed, Protezione Internet e posta elettronica, End point protection, Certificati SSL, Formazione e security awareness, Servizi specialistici.

Tim si è aggiudicata il 40% del lotto 1 come mandataria di un raggruppamento di imprese con Almaviva, Netgroup, Kpmg e Reevo. I servizi forniti da Tim Enterprise, la business unit guidata da Elio Schiavo, si avvalgono delle competenze specialistiche delle società del Gruppo e comprendono soluzioni evolute di cybersecurity (quali Security Operation Center, firewall, protezione della posta elettronica e navigazione sicura) e servizi per la certificazione digitale a garanzia dell’autenticità e della riservatezza delle comunicazioni (per esempio, la firma digitale).

I dettagli del contratto

Il contratto per il lotto 1, del valore di 468 mln/€, avrà una durata di 24 mesi e prevede l’attribuzione di quote a differenti fornitori aggiudicatari in base al posizionamento nella graduatoria finale di merito. Le PA potranno stipulare i contratti esecutivi – fino a una durata massima di 48 mesi – con i fornitori individuati, senza riaprire il confronto competitivo. L’Accordo quadro Consip per i “Servizi di sicurezza da remoto” è completato dal contratto relativo al lotto 2, dal valore di 117 mln/€, già attivo dal maggio scorso, che mette a disposizione servizi di “compliance e controllo”, volti a identificare lo stato della sicurezza del sistema informativo, a definire la strategia di cyber security, a identificare i fabbisogni di sicurezza.

WEBINAR
20 Settembre 2022 - 12:00
Principali minacce digitali: quali sono e come proteggerci per il nuovo anno 2023
Sicurezza
Storage
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5