LA GUIDA

Cybersecurity e reti aziendali, 9 azioni chiave per proteggere i dati

Cruciale impiegare e mixare una varietà di strategie e strumenti per difendersi da malware, manipolazioni del sistema e incidenti di cybersecurity che potrebbero compromettere informazioni sensibili e interrompere le attività

Pubblicato il 22 Mar 2024

sicurezza-informatica-151124111722

Sapere come proteggere una rete è essenziale per le organizzazioni aziendali che desiderano evitare i costi, le interruzioni dell’attività e la reputazione del marchio che possono derivare da un attacco informatico o da una violazione dei dati. La sicurezza della rete salvaguarda la rete, l’infrastruttura, i dati e le altre risorse digitali dell’azienda utilizzando misure quali crittografia, firewall e anti-malware per contrastare attività dannose e garantire l’integrità e la riservatezza delle tue informazioni.

Utilizzare una varietà di strategie e strumenti

Il modo migliore per proteggere una rete è utilizzare una varietà di strategie e strumenti di sicurezza informatica: Datamation teorizza a tal proposito  9 passaggi cruciali per difendere l’azienda da infezioni malware, manipolazione del sistema e incidenti di sicurezza informatica che potrebbero compromettere informazioni sensibili e interrompere le operazioni aziendali. Ecco il vademecum.

Applicare la crittografia ai dati

La crittografia end-to-end (E2EE) garantisce che i dati condivisi attraverso la rete siano sicuri e accessibili agli operatori autorizzati. Le misure di sicurezza della crittografia crittografano i dati inviati da dipendente a dipendente o da azienda a azienda in modo che non possano essere letti da nessuno senza accesso se vengono intercettati. Quando i dati crittografati raggiungono il destinatario corretto, una password decrittografa le informazioni e consente l’accesso.

Per crittografare con successo i tuoi dati, devi identificare le falle di sicurezza e scegliere il tipo e lo strumento di crittografia appropriati. L’identificazione delle falle di sicurezza consente il rafforzamento preventivo delle difese, mentre la selezione del tipo e dello strumento di crittografia appropriati garantisce una protezione affidabile dei dati, salvaguardandoli da accessi non autorizzati e potenziali violazioni.

Configurare un firewall

I firewall proteggono la  rete filtrando il traffico di rete in entrata e in uscita in base alle politiche e alle regole di sicurezza della tua azienda. Con le policy preimpostate in atto, i firewall si distinguono come uno degli strumenti di sicurezza di rete più efficaci per individuare le vulnerabilità e intraprendere azioni preventive. Puoi installare un firewall sui tuoi dispositivi aziendali per proteggerli dal malware e configurare un firewall per applicazioni web (Waf) sulla tua connessione internet per una protezione avanzata.

Stabilire una rete privata virtuale (Vpn)

Una rete privata virtuale (Vpn) crittografa il wi-fi, le connessioni internet e i trasferimenti di dati nella rete aziendale. La maggior parte delle Vpn dispone di un kill switch integrato per disconnettere l’hardware dalla rete in caso di perdita di una connessione protetta. Inoltre, questi strumenti mascherano indirizzo IP, password e cronologia di navigazione. Le Vpn sono vitali per le aziende con dipendenti remoti o dipendenti che partecipano a viaggi di lavoro, poiché l’utilizzo del wi-fi pubblico o domestico potrebbe compromettere i dati di rete di un’azienda.

Essere coerenti con il monitoraggio della rete

Il monitoraggio coerente della rete fa la differenza tra non essere consapevoli degli attacchi informatici e vedere potenziali attacchi prima che si verifichino. Il processo consente ai team di sicurezza di individuare immediatamente anomalie e vulnerabilità. Il monitoraggio della rete prevede il controllo di tre aspetti chiave: configurazione (assegna e verifica le impostazioni, le policy e i controlli di rete);  prestazioni (implica la risoluzione dei problemi e la creazione di report su vari componenti di rete); disponibilità (valuta il tempo di attività della rete e la sua risposta alle richieste di connessione e prestazioni).

Installare antimalware e antivirus

La sicurezza della rete fa molto affidamento sulla protezione dal malware, ottenuta principalmente utilizzando software antivirus. Il software antivirus funge da barriera difensiva, scansionando nuove applicazioni e dati introdotti nella rete e identificando rapidamente componenti potenzialmente dannosi. Gli aggiornamenti regolari sono fondamentali per la sua efficacia per garantire la protezione contro i virus più recenti ed emergenti. Oltre a rilevare e bloccare il malware, il software antivirus difende anche dalle minacce contemporanee come e-mail di phishing, siti web dannosi e altri attacchi avanzati che prendono di mira gli utenti.

Aggiornare spesso il software

Per mantenere una sicurezza informatica efficace, è fondamentale aggiornare regolarmente tutto il software installato, non appena diventano disponibili nuovi aggiornamenti. Il software antivirus, il firmware, le informazioni sull’account e le applicazioni utilizzate per proteggere un’azienda dovrebbero essere mantenuti aggiornati. Ciò impedisce ai criminali informatici di sfruttare le vulnerabilità della sicurezza. I software di sicurezza obsoleti lasciano i punti di ingresso vulnerabili agli hacker. Le note sugli aggiornamenti software spesso rivelano gli errori specifici che sono stati corretti, fornendo ai criminali informatici informazioni preziose che possono utilizzare per prendere di mira un’azienda prima che gli aggiornamenti vengano applicati. Aggiornamenti regolari sono fondamentali non solo per risolvere i difetti di sicurezza, ma anche per prevenire il potenziale sfruttamento da parte dei criminali informatici.

Creare password complesse

Le password complesse sono fondamentali per salvaguardare i dati e le risorse aziendali. L’inclusione dei dati personali nelle password fornisce ai criminali informatici un potenziale accesso alle informazioni aziendali. Per ridurre al minimo il rischio di violazioni della sicurezza, è necessario applicare una policy rigorosa sulle password che imponga l’uso di password complesse all’interno dell’organizzazione.

Configurare l’autenticazione a due fattori (2FA)

L’autenticazione a due fattori (2FA) è una misura di sicurezza affidabile che richiede due tipi di identificazione per l’accesso alla rete e alle applicazioni. Potrebbe comportare la risposta a una domanda personale, la ricezione di un codice tramite telefono o e-mail o l’utilizzo di dati biometrici come le impronte digitali. Questo ulteriore livello di sicurezza aiuta a proteggere sia i dati dell’azienda che quelli dei clienti.

Educare i dipendenti alla sicurezza informatica

Conduci regolarmente corsi di formazione sulla sicurezza informatica per tutti i tuoi dipendenti per aiutare la tua azienda a evitare violazioni dei dati e altre vulnerabilità correlate. Se uno dei tuoi dipendenti non è addestrato in materia di sicurezza informatica e riceve un’e-mail di phishing, potrebbe esporre accidentalmente le informazioni della tua azienda. Allo stesso modo, i dipendenti che non comprendono le Vpn o il rischio di consentire ad altri l’accesso alla rete possono compromettere la sicurezza della rete aziendale. Sono a rischio sia i dipendenti in sede che quelli remoti.

Per garantire che i dipendenti siano ben informati sulla sicurezza informatica, puoi incorporare l’argomento nel processo di onboarding, istruirli sulle varie minacce, addestrarli a riconoscere gli attacchi di phishing e investire nella formazione dei dipendenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4