Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA FIRMA

Cybersecurity, rinnovato l’accordo tra Polizia di Stato e Sogei

La convenzione è finalizzata a potenziare l’attività di prevenzione in materia di criminalità informatica. La società di informatica pubblica continuerà a lavorare a stretto contatto con il Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche della Polizia Postale

23 Lug 2018

Giorgia Pacino

Prevenzione e contrasto dei crimini informatici che hanno per oggetto i sistemi e i servizi informativi di particolare rilievo per il Paese. È il contenuto dell’accordo siglato tra Polizia di Stato e Sogei, la società di informatica pubblica e partner tecnologico unico del ministero dell’Economia.

La convenzione, firmata dal capo della Polizia Franco Gabrielli e dall’amministratore delegato di Sogei Andrea Quacivi, è finalizzata a potenziare l’attività di prevenzione in materia di criminalità informatica, attraverso la valorizzazione del partenariato con il mondo privato, secondo le direttive del ministero dell’Interno.

L’insidiosità e la mutevolezza delle minacce informatiche richiedono, infatti, una sinergia informativa tra tutti gli attori della cybersecurity. Occorre mettere a fattor comune conoscenze ed esperienze utili a sperimentare efficaci forme di contrasto.

Questo compito è assicurato dalla Polizia postale e delle comunicazioni e, in particolare, dal Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipic). Con una sala operativa disponibile 24 ore su 24, il centro rappresenta il punto di contatto per la gestione degli eventi critici delle infrastrutture di rilievo nazionale operanti in settori sensibili.

Con il rinnovo dell’accordo, Sogei conferma il ruolo di infrastruttura critica nazionale e prosegue nella stretta collaborazione con il Cnaipic. Le due realtà dialogano quotidianamente per affrontare eventuali minacce verso i sistemi informatici chiave del Paese. Ora tale collaborazione verrà rafforzata, aumentando il valore aggiunto dato dallo scambio di informazioni tra le strutture. Anche nell’ottica indicata dalla direttiva Network and Information Security (NIS) dell’Unione Europea, di recente recepita dal governo.

La collaborazione permetterà a Sogei di aumentare la protezione dei Sistemi informativi gestiti e al Cnaipic di disporre di informazioni relative a eventi e minacce di sicurezza informatica individuate sull’infrastruttura di Sogei. Lo scambio informativo e gli altri progetti che nasceranno da questa collaborazione sono l’obiettivo principale per il rafforzamento della protezione cibernetica del Paese.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5