Macro malware: Italia quinto Paese al mondo più colpito  - CorCom

CYBERSECURITY

Macro malware: Italia quinto Paese al mondo più colpito 

Secondo le analisi di Trend Micro, sono quasi 21mila gli attacchi bloccati nel solo mese di giugno, con Powload grande protagonista. Il Giappone è il più preso di mira su scala globale

27 Ago 2020

Veronica Balocco

Sono ben 20.728 gli attacchi macro malware bloccati nel solo mese di giugno da Trend Micro, società specializzata in cybersecurity, specializzata in ricerca&sviluppo e lotta al cybercrime. Ma le analisi della divisione Research della società svelano che l’entità del fenomeno va oltre questo dato: secondo il report di giugno, l’Italia risulta infatti il quinto Paese al mondo più colpito da Macro malware.

E’ Powload, secondo l’indagine, a confermarsi macro malware di maggior rilievo. In Italia sono stati 675, dato che fa segnare una crescita del 3,3% rispetto al mese di maggio. Sorti peggiori sono toccate solo al Giappone, che si conferma essere il Paese con il maggior numero di attacchi macro malware, a Cina e a Stati Uniti.

WHITEPAPER
Quali sono stati i casi di cybercrime più aggressivi degli ultimi anni? Scoprilo nel white paper
Cybersecurity

Tutti i dati sono frutto delle analisi di Smart Protection Network, la rete intelligente e globale di Trend Micro che individua e analizza le minacce e aggiorna costantemente il database online relativo agli incidenti cyber, per bloccare gli attacchi in tempo reale grazie alle proprie attività di intelligence. Il Network, che solo a giugno ha gestito 319 miliardi di query e fermato 5,2 miliardi di minacce, di cui 4,8 miliardi via e-mail, si avvale di oltre 250 milioni di sensori e blocca una media di 65 miliardi di minacce all’anno.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

T
trend micro

Approfondimenti

C
Cybercrime
C
cybersecurity
M
malware
P
Powload

Articolo 1 di 3