Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-COMMERCE

Saldi al via, ecco come fare shopping online sicuro

Secondo Google Trends sui siti di e-commerce gli sconti sono già disponibili. Controllare che la connessione del sito sia protetta, confrontare i prezzi e fare attenzione ai dati richiesti per effettuare l’acquisto le azioni prioritarie

01 Lug 2019

D. A.

I saldi estivi sono alle porte anche se, secondo i dati di Google Trends le ricerche sulle offerte online in Italia sono iniziate già da marzo con picchi di interesse in Liguria, Piemonte, Molise, Lombardia e Friuli Venezia Giulia. Protagonisti, a partire dal 6 luglio, saranno non solo i negozi fisici ma sempre più spesso anche le vetrine dei portarli e-commerce. Secondo l’ultimo report di Netcomm, gli acquisti in rete stanno continuando a crescere a doppia cifra (+15%), con un terzo delle transazioni effettuate tramite smartphone.

Al crescere del mercato, aumentano però anche i rischi per la sicurezza dei dati degli utenti, oltre che le frodi. Google ha così realizzato un decalogo per guidare gli utenti a un uso corretto delle piattaforme online.

Prima ancora di iniziare il processo di acquisto è necessario verificare che il sito utilizzi una connessione sicura, specialmente se bisogna trasmettere informazioni riservate come il numero di carta di credito o di conto bancario: è sufficiente guardare nella barra degli indirizzi di Google Chrome, dove un’icona a forma di lucchetto dà la conferma positiva.

Meglio evitare di proseguire con la navigazione se compare l’avviso in rosso di Safe Browsing, lo strumento di Google che segnala l’apertura di un sito web che può contenere minacce come malware o truffe. La tecnologia oggi protegge più di quattro miliardi di dispositivi avvertendovi sui potenziali rischi che potreste incontrare su piattaforme come Chrome, ma anche Firefox, Safari o iOS.

È sempre utile confrontare il prezzo del prodotto che si cerca con quello di articoli simili venduti altrove. Se il prezzo è molto diverso, conviene fare ricerche sul venditore – soprattutto se non lo si conosce ed è la prima volta che si fanno acquisti su quel sito – e porre domande sulle condizioni dell’articolo.

Se su un sito vengono chieste informazioni personali non necessarie per l’acquisto di un prodotto o per ricevere un servizio (per esempio, dati del conto bancario, risposte alla domanda di sicurezza o password), meglio diffidare del sito perché questo tipo di richieste di informazioni potrebbe essere indicativo di un tentativo di phishing. Alcuni siti potrebbero essere la copia esatta dei siti ufficiali, compresi loghi e testo, ma vengono configurati da truffatori il cui unico scopo è ottenere le informazioni personali degli utenti.

Altra buona norma di condotta è evitare di accedere ad account contenenti dati finanziari riservati (per esempio conti bancari, numeri di carte di credito oppure siti web di e-commerce) da computer pubblici o condivisi. E nel caso lo si faccia, ricordarsi di uscire completamente dagli account e di chiudere la finestra del browser una volta conclusa la sessione.

Se serve creare un nuovo account su un sito di e-commerce, l’applicazione Password manager offre la possibilità di salvare o creare password per tutti gli account online. Non solo, Password CheckUp, una nuova estensione disponibile su Chrome, confronterà la password utilizzate con un database di account e parole chiave già violati in passato avvisandogli utenti in caso di rischi.

I siti su cui si acquista devono avere una protezione per gli acquirenti (buyer protection) con clausole chiare sul pagamento su eventuali resi. Dopo aver pagato e aver ricevuto la conferma dell’ordine, è buona norma conservare le email con le ricevute delle transazioni e controllare attentamente di aver ricevuto tutto ciò per cui avete pagato.

Per evitare di comunicare i dati della carta di credito si possono utilizzare servizi di pagamento come Google Pay, Paypal e altri metodi per acquistare in modo semplice e veloce sui siti, nelle app e nei negozi. Google Pay, nello specifico, protegge i dati di pagamento grazie a più livelli di sicurezza e permette di effettuare pagamenti, salvare biglietti e ricevere premi con la massima semplicità utilizzando le carte salvate nell’account Google.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2