STRATEGIE

Sielte al rialzo nel 2023. Turrisi: “Spinta dalle digital solutions”

Nel 2022 importante cambio di passo per l’azienda italiana che opera nel mercato delle Tlc da quasi un secolo ed è diventata uno dei principali Service & System Integrator. I ricavi di rivendita tecnologica hanno superato i 50 milioni di euro. In campo una squadra di 4mila professionisti

Pubblicato il 24 Gen 2023

Mila Fiordalisi

Direttore

turrisi

Ci aspettiamo un 2023 in ulteriore crescita, sia nei comparti tradizionali delle reti, ma ancora di più nel settore della Digital Solutions, dove solo nel 2022 abbiamo conseguito oltre 250 certificazioni tecniche, che ci hanno permesso di acquisire livelli di partnership di primaria importanza con vendor del calibro di Cisco, Hp Aruba, Fortinet, CradlePoint e Huawei”: è quanto annuncia a CorCom l’azionista e amministratore delegato di Sielte, Salvatore Turrisi.

Per la prima volta i servizi superano le infrastrutture

Realtà 100% italiana; Sielte opera da più di 95 anni nel mercato delle telecomunicazioni. Tenuta a battesimo nel 1925 come società del Gruppo svedese Ericsson, dal 1999 è una società di proprietà della famiglia Turrisi, con sede legale a Catania e Direzione generale a Roma.

“Abbiamo chiuso il 2022 con un fatturato di oltre 650 milioni di euro, dove per la prima volta i servizi superano la costruzione della rete, segnale che la Sielte è ormai un’azienda che ha completato la propria trasformazione digitale” evidenzia Luigi Piergiovanni, direttore tecnico commerciale dell’azienda. “Sono 20 anni che lavoro in questa grande azienda e sono fiero della strada e del progetto di diversificazione che stiamo portando avanti”, continua Piergiovanni. Progetto di diversificazione che – come racconta l’azienda a CorCom – ha permesso alla società di diventare uno dei principali Service & System Integrator nel mercato della digitalizzazione garantendo ai propri clienti un servizio completo a 360° che va dalle competenze tradizionali del mercato Tlc a quelle più sofisticate nel campo della cybersecurity.

Cambio di passo nel settore del networking

Proprio nel settore del networking, infatti, il 2022 ha segnato un importante cambio di passo per Sielte: i ricavi di rivendita tecnologica hanno superato i 50 milioni di euro, previsti in ulteriore crescita nel 2023 grazie ad una squadra di oltre 4.000 dipendenti, costantemente impegnati in importanti percorsi di certificazione e specializzazione.

I tre pilastri del Pnrr

“La nostra attività segue i tre pilastri strategici del Pnrr: digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica ed inclusione sociale”, spiega Turrisi.

Sul fronte digitalizzazione e innovazione l’obiettivo è  accompagnare le imprese dei diversi settori verso la rivoluzione digitale e l’innovazione di processi, di prodotti e di servizi garantendo efficienza ed efficacia del servizio. Riguardo alla transizione ecologica si punta a intervenire per migliorare la qualità della vita e la sicurezza ambientale verso un’economia più sostenibile. E relativamente all’inclusione sociale il 2022 è stato caratterizzato dall’avvio di progetti speciali relativi sia alla connessione di popolazioni residenti in territori del globo particolarmente critici sia orientati a dare una seconda possibilità a chi vive un periodo della propria vita all’interno di istituti di pena.

“È così che siamo pronti a seguire il mercato ed affrontare le sfide e le opportunità del 2023, con l’obiettivo principale di valorizzare sempre di più il capitale umano, vero punto di forza della nostra azienda”, conclude Piergiovanni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5