IL FOCUS GROUP

5G a bordo aerei, allarme interferenze: telco e air company a lavoro per una soluzione

Pubblicata una dichiarazione congiunta della Ctia: sì alla condivisione di dati per individuare le principali criticità ed evitare di mettere a repentaglio la sicurezza in volo

30 Dic 2021
aereo-131002175037

L’ultimo atto della vicenda era datato pochi giorni fa, quando una lettera dell’amministratore delegato di Boeing, Dave Calhoun, e del Ceo di Airbus Americas, Jeffrey Knittel, al segretario Usa ai trasporti Pete Buttigieg, aveva esortato l’amministrazione Biden a ritardare l’implementazione dei nuovi servizi 5G, il cui lancio è previsto per il 5 gennaio. In quel testo, le due aziende avevano fatto presente il timore che la tecnologia possa causare interferenze in grado di “influenzare negativamente la capacità degli aerei di operare in sicurezza” e avevano richiesto il rinvio dell’implementazione da parte di At&T e Verizon dello spettro C-Band 5G wireless, precisando che tra i rischi in gioco ci potrebbe essere anche “un enorme impatto negativo sull’industria aeronautica”.

Condivisione dei dati per preservare la sicurezza

Oggi le preoccupazioni del settore aeronautico tornano al centro della scena in forma più strutturata, con l’intento di renderle costruttive per il futuro: secondo una nota congiunta di Ctia, che rappresenta l’industria cellulare, Aerospace Industries Association e Airlines for America, gli attori in gioco si dicono infatti pronti a scambiare e condividere “i dati disponibili da tutte le parti per identificare le aree specifiche di preoccupazione per l’aviazione”. “La nostra convinzione – affermano i gruppi del settore nel comunicato – è che lavorando in modo collaborativo in buona fede su una soluzione basata sui dati, possiamo raggiungere il nostro obiettivo comune di implementare il 5G preservando la sicurezza aerea“.

INFOGRAFICA
I migliori data analytics tools a confronto: CHI VINCE?
Big Data
Datacenter

Sebbene non vi fosse alcuna promessa che le due parti avessero raggiunto un compromesso, l’annuncio segna un netto contrasto con settimane di dichiarazioni controverse da entrambe le parti. Consentirà ai produttori di aviazione di testare dozzine di dispositivi aeronautici in condizioni reali, ha affermato la Federal Aviation Administration in una dichiarazione separata.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

C
CTIA

Approfondimenti

5
5g
A
aerei
I
interferenze
S
Sicurezza aerea
V
voli