5G, Boeing e Airbus in pressing su Biden: "Posticipare il lancio dei nuovi servizi" - CorCom

IL CASO

5G, Boeing e Airbus in pressing su Biden: “Posticipare il lancio dei nuovi servizi”

Secondo una lettera congiunta l’implementazione delle piattaforme di At&t e Verizon prevista per il 5 gennaio potrebbe causare interferenze in grado di minare la sicurezza dei voli in prossimità degli aeroporti

21 Dic 2021

Domenico Aliperto

L’amministratore delegato di Boeing, Dave Calhoun, e il Ceo di Airbus Americas, Jeffrey Knittel, hanno inviato una lettera al segretario ai trasporti Pete Buttigieg, esortando l’amministrazione Biden a ritardare l’implementazione dei nuovi servizi 5G, il cui lancio è previsto per il 5 gennaio. Secondo le due aziende, la tecnologia potrebbe causare interferenze in grado di “influenzare negativamente la capacità degli aerei di operare in sicurezza”.

I timori di Boeing e Airbus

Più nello specifico, nella lettera viene richiesto il rinvio dell’implementazione da parte di At&T e Verizon dello spettro C-Band 5G wireless, precisando che tra i rischi in gioco ci potrebbe essere anche “un enorme impatto negativo sull’industria aeronautica”.

WHITEPAPER
Come il 5G, IOT, Cloud e Data Analytics possono supportare il retail
Retail
Smart retail

La Federal Aviation Administration ha introdotto una nuova regola all’inizio di questo mese che vieta ai piloti di utilizzare l’atterraggio automatico e altri determinati sistemi di volo a bassa quota, dove i segnali wireless 5G potrebbero interferire con gli strumenti di bordo che misurano la distanza di un aereo dal suolo. La norma, che riguarda più di 6.800 aerei statunitensi e decine di produttori di aeromobili, potrebbe portare a interruzioni in alcune rotte di volo che comportano condizioni di scarsa visibilità. Esiste un rischio potenziale, ha affermato la Faa, che i segnali 5G possano portare a letture errate che può rendere pericoloso il volo in queste condizioni.

La lettera di Boeing e Airbus cita un’analisi del gruppo commerciale Airlines for America (A4a) secondo cui se la direttiva Faa 5G fosse stata in vigore nel 2019, circa 345 mila voli passeggeri e 5.400 voli cargo avrebbero subito ritardi, deviazioni o cancellazioni. L’amministratore delegato di United Airlines, Scott Kirby ha dichiarato la scorsa settimana che le direttive 5G della Faa vieterebbero l’uso di altimetri radio in circa 40 dei più grandi aeroporti del paese. Gli impatti dell’implementazione del 5G “sono enormi e arrivano in un momento in cui il nostro settore è ancora alle prese con la pandemia di Covid-19”, hanno affermato i Ceo.

Per l’associazione degli operatori di rete wireless il 5G è sicuro

A novembre, d’altra parte, At&T e Verizon avevano già deciso di posticipare il lancio commerciale del servizio wireless in banda C proprio per poter adottare misure precauzionali e limitare le interferenze. Ma i gruppi dell’industria aeronautica hanno affermato che le misure non sono sufficienti, e Boeing e Airbus hanno per questo presentato un piano alternativo. Gli amministratori delegati affermano di aver sviluppato una nuova proposta per limitare la potenza delle trasmissioni 5G vicino agli aeroporti e invitano l’amministrazione Biden a collaborare con la Federal Communications Commission per adottare il piano.

L’associazione del settore degli operatori di rete wireless Ctia ha rispedito le accuse al mittente, sostenendo che il 5G è sicuro e tacciando l’industria aeronautica di allarmismo e distorsioni dei fatti. “Un ritardo causerà danni reali. Ritardare il roll out di un anno sottrarrebbe 50 miliardi di dollari alla crescita economica, proprio mentre la nostra nazione si riprende e si ricostruisce dalla pandemia”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Ctia Meredith Attwell Baker in un post sul blog dell’associazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5