LA SFIDA

Abito su misura, “tagliato e cucito” online

Lanieri.com è il primo ecommerce italiano di abiti su misura maschili con il configuratore in 3D

28 Mag 2016

Luciana Maci

Che quello della moda made in Italy sia un settore tradizionalmente più affezionato alla boutique che all’ecommerce è cosa nota.

Digitalizzare questo mondo è la sfida di Lanieri.com, primo ecommerce italiano di abiti su misura maschili, fondato nel 2014 da due giovani ingegneri, Simone Maggi e Riccardo Schiavotto. Sfida che si può già considerare vinta: nel 2015 la startup è stata “adottata” dal lanificio Reda, azienda del made in Italy con 150 anni di storia, con l’obiettivo di innovare attraverso la piattaforma online il settore del made to measure. Il risultato? L’80% dei clienti che ha effettuato un acquisto offline in atelier è tornato a comprare online; il 50% di chi ha comprato su Lanieri.com ha portato a termine anche un secondo acquisto, soddisfatto del prodotto e incoraggiato dalla semplicità del processo d’ordine. La startup, il cui flagship store si trova a Milano, ha chiuso il 2015 con un fatturato di un milione di euro e con una crescita del 150% sull’anno precedente.

E ha iniziato il 2016 con un ambizioso piano di espansione che prevede l’apertura di un secondo atelier a Roma, e di nuovi negozi a Torino, Monaco di Baviera e Parigi. Quello estero, infatti, è un mercato particolarmente promettente per Lanieri, tanto che circa il 30% degli ordini proviene da Paesi stranieri (Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti in testa) dove la produzione della moda Made in Italy resta ancora particolarmente attraente.

WHITEPAPER
Trasformazione digitale: le tecnologie più rilevanti per supportare la crescita delle aziende
Digital Transformation

E il settore del made to measure maschile, secondo uno studio di IBIS World, è quello con più possibilità di business, con una crescita del 14% prevista per i prossimi 5 anni. Un successo dovuto al fatto che Lanieri si basa su un’impostazione marcatamente omnichannel, che associa la possibilità di ordinare il proprio capo online a quella di toccare con mano tessuti ed effettuare l’ordine anche offline, in atelier o temporary shop in città selezionate. Oggi Lanieri si appoggia ai noti produttori di tessuti italiani: oltre a Reda, ci sono Zegna e Loro Piana.

E a marzo ha lanciato il primo configuratore 3D per capi su misura 100% Made in Italy: seguendo un video tutorial sul sito e sfruttando la resa visiva del nuovo configuratore 3D è possibile scegliere le componenti della propria camicia – dai bottoni, al colletto, ai polsini, alla presenza di taschini – assistendo alla nascita dell’indumento in tempo reale.

Un vero e proprio cambio di rotta nella sartoria Made in Italy, che diventa sempre più innovativa e digitale.