Accenture battezza il People Hub a Roma: al centro un nuovo modello di lavoro - CorCom

STRATEGIE

Accenture battezza il People Hub a Roma: al centro un nuovo modello di lavoro

Taglio del nastro della nuova sede: 2mila postazioni di lavoro su 26mila mq di superficie. Collaborazione e co-creazione le parole d’ordine. L’Ad Mauro Macchi: “Cresce il nostro investimento nella città”. Il sindaco Roberto Gualtieri: “La Capitale deve diventare anche Capitale di innovazione”

09 Nov 2021

F. Me.

Accenture battezza la nuova sede. Taglio del nastro del nuovo People Hub di via Sciangai a Roma, nel quartiere Torrino, frutto di un importante progetto di riqualificazione dell’area in chiave sostenibile.

L’inaugurazione è la seconda tappa del programma nazionale Forward Building promosso da Accenture nel 2019: un investimento complessivo di 360 milioni di euro e 70.000 metri quadrati di nuovi spazi per ridisegnare l’esperienza professionale delle proprie persone attraverso un nuovo modello di lavoro.

“Il programma Forward Building è stato all’avanguardia sin dalla sua progettazione, ponendosi l’ambizioso obiettivo di contribuire a definire un nuovo modello di lavoro in linea con le sfide del post pandemia – ha spiegato Fabio Benasso, Presidente di Accenture Italia – Questo programma rappresenta un passo necessario nella strada intrapresa da Accenture per guidare le aziende nella delicata transizione verso il “nuovo” e proseguire il nostro percorso di successo in Italia. Il nuovo centro ci ha permesso inoltre di partecipare alla riqualificazione di un’area nevralgica per la città di Roma che oggi potrà beneficiare di una nuova realtà: un segnale concreto di ripartenza con cui continuiamo a sostenere la crescita del Paese e guardare al futuro con ottimismo”.

Il nuovo hub, composto da sei torri di sette piani collegate tra loro a ogni livello lungo 26.000 metri quadrati di superficie, ospiterà 2.000 postazioni di lavoro ed è stato pensato per andare incontro alle nuove esigenze delle persone: un luogo di relazione e aggregazione in cui riunirsi per collaborare e co-creare soluzioni innovative beneficiando delle più moderne infrastrutture e tecnologie.

All’inaugurazione del nuovo building tenutasi questa mattina, sono intervenuti, oltre all’Ad di Accenture Italia Mauro Macchi e al Presidente Fabio Benasso, il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il Prefetto Clara Vaccaro, la Senior Country Officer Italy di Crédit Agricole Cib Ivana Bonnet e il Presidente di Unindustria Angelo Camilli.

“Roma deve diventare sempre più la Capitale dell’innovazione, un interlocutore in stretta relazione con il mondo dell’impresa e delle aziende in grado di contribuire alla trasformazione digitale e sostenibile in atto – ha sottolineato Roberto Gualtieri, Sindaco di Roma – È nostra responsabilità sostenere questi processi di cambiamento che devono essere sempre più rafforzati e accelerati se vogliamo cogliere pienamente tutte le opportunità che abbiamo avanti come quelle che ci consegna il Pnrr. Si tratta di una sfida storica e, allo stesso tempo, una grande opportunità che Roma vuole cogliere in pieno anche grazie ad investimenti come questo di Accenture che inauguriamo oggi”.

“A quasi un mese dall’inaugurazione del Corporate Center di Milano, l’emozione è ancora tanta – ha evidenziato – ha dichiarato Mauro Macchi, Amministratore Delegato di Accenture Italia – Dopo un lungo periodo che ha radicalmente trasformato il nostro modo di vivere e lavorare, essere qui oggi ad aprire le porte di questa nuova casa rappresenta per noi una grande soddisfazione, un traguardo e insieme un punto di partenza. Questo nuovo investimento sul territorio romano rappresenta una ulteriore dimostrazione della volontà di rafforzare la nostra presenza nella Capitale, dove siamo già presenti con il Corporate Center di Piazzale Dell’Industria e due centri di innovazione, l’Accenture Cloud Innovation Center (Acic) e l’Accenture Government Innovation Center (AGIC), mettendo a disposizione di tutta la città la nostra visione di azienda di domani.”

I talenti che vivranno il nuovo People Hub di Roma avranno a disposizione zone per meeting informali, ambienti creativi e centri esperienziali dove immergersi nelle nuove tecnologie, partecipare a sessioni di brainstorming e design thinking, riunirsi e connettersi con i propri team.

Come funzionerà il People Hub

Il People Hub di Roma Sciangai vuole offrire ai dipendenti un’esperienza di lavoro inclusiva e stimolante anche attraverso l’utilizzo di spazi modulabili in grado di accogliere sia gruppi di lavoro in presenza, sia in remote working come, ad esempio, i nuovi Learning Experience Center con una capienza fino a 250 persone. La tecnologia innovativa permetterà la condivisione con colleghi di altre sedi e favorirà attività di docenza a distanza per offrire un’esperienza di formazione continua, centrale nella visione di Accenture.

WHITEPAPER
5 consigli da seguire per imparare a delegare efficacemente
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

“Oggi celebriamo un nuovo, significativo traguardo di un programma dedicato all’arricchimento dell’esperienza di lavoro delle nostre persone – ha commentato Francesca Patellani, Geographic Services Director di Accenture Italia – I nostri nuovi Forward Building, capitalizzando quanto vissuto in questi mesi, sono luoghi nati sulla combinazione tra un modello di lavoro flessibile e una presenza fisica che rimane centrale nella vita dei nostri talenti. Lavoro per obiettivi, attenzione alla sicurezza, sostenibilità, benessere e crescita delle persone, collaborazione e partecipazione diventano i perni di una esperienza professionale più moderna e  onni-connessa che, valorizzando ed includendo il contributo di ogni individuo attraverso strutture e spazi adeguati, è in grado di portare numerosi benefici sia al singolo, sia all’intera organizzazione”.

Il People Hub di Roma ospiterà inoltre spazi dove presentare ai clienti le più moderne innovazioni messe a punto dagli esperti di Accenture come, per citarne alcuni, il Pharma Industry Solution Center e il Comms & Media Industry Center of Excellence. Il centro ha inoltre diversi spazi, interni ed esterni, dedicati al relax e alla socializzazione, come i network cafè e gli spazi “open air” pensati per lo svago, la collaborazione informale e lo sport e circa 800 parcheggi auto gratuiti per andare incontro alle esigenze di trasporto dei lavoratori.

La riqualificazione dello stabile è stata all’insegna della sostenibilità. Nell’area di parcheggio saranno disponibili cinque colonne dedicate alla ricarica di auto elettriche grazie alla collaborazione in essere tra Accenture e Free2Move eSolutions ed è prevista una navetta circolare elettrica che collegherà il People Hub di Sciangai con il Corporate Center di via dell’Industria e viceversa. Nel nuovo edificio, inoltre, la qualità dell’aria negli ambienti interni verrà migliorata grazie a finestre ad apertura programmata, alla tecnologia B-grid che gestisce i valori relativi alla qualità dell’aria, alla temperatura e all’umidità e al sistema di Bms che consente di ristabilire valori normali laddove siano superiori o inferiori ai livelli di riferimento. In tutti gli spazi sono inoltre presenti luci a basso consumo energetico, stoviglie e bicchieri compostabili e rubinetti a risparmio idrico regolati per ridurre fino al 50% dell’acqua erogata.

Il People Hub di Roma è stato riqualificato da CStone1 Via Sciangai (Italy), società interamente controllata da Crédit Agricole CIB, sotto la direzione del team di Special Transaction Advisory.

“Sono già trascorsi tre anni – ha commentato Ivana Bonnet, Senior Country Officer Italy di Crédit Agricole Cib – da quando il Gruppo Crédit Agricole, vista la qualità della location nonché il potenziale di questo immobile situato in un’area verdeggiante e prossimo alle principali vie di comunicazione di Roma, ha deciso, in maniera insolita per un istituto bancario, di scommettere sulla ristrutturazione di questo sito, denominato “Mirror”, che conta più di 32.000 mq di superficie commerciale. L’arrivo di Accenture sulla scia di tale decisione ha confermato la bontà della nostra scelta. “Mirror” ha rappresentato e rappresenta tutt’ora un progetto speciale per il Gruppo Crédit Agricole, con una forte valenza anche a carattere sociale e con il chiaro intento di promuovere il territorio locale e supportare la realtà d’impresa. Questi sono per noi pilastri, in quanto Banca, elementi imprescindibili della nostra attività”.

“L’inaugurazione dell’Accenture People Hub è una buona notizia per la città e per la nostra Regione perché dimostra l’attrattività e la competitività del nostro territorio per tutte le imprese, piccole, medie, grandi, nazionali e multinazionali – ha dichiarato Angelo Camilli, Presidente di Unindustria – Il People Hub di Accenture contribuisce a disegnare una nuova geografia dei luoghi e degli spazi dell’ecosistema innovativo della Capitale, confermando la volontà di una grande azienda internazionale di puntare su Roma e per questo voglio ringraziare il Presidente Fabio Benasso per questo importante investimento. Roma vanta industrie di grande tradizione, aziende di altissimo profilo tecnologico, imprese di servizi avanzati con Know- how unici in grado di proporre progetti di innovazione per la città e offrire nuove opportunità ai giovani. Roma deve essere sempre più una Capitale dei talenti e dei saperi ed è per questo che come Unindustria stiamo realizzando insieme alla Regione Lazio ed alle tre Università Statali di Roma, il Rome Techonopole, nuovo hub universitario multitecnologico, accolto positivamente da tutto il sistema delle imprese e dalla Istituzioni”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5