Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Acer “agguanta” il mercato mondiale dei Pc

Nel terzo trimestre 2009 la società taiwanese cresce del 23,6% superata solo da HP

30 Ott 2009

Acer “diventa grande” e sale sul podio della graduatoria
mondiale del mercato dei Pc elaborata da Gartner. Nel terzo
trimestre 2009 l’azienda taiwanese, che ha registrato una
crescita pari al 23,6% rispetto allo tesso periodo dello scorso
anno, scalza Dell che invece si attesta la terzo posto con un calo
del 6,7% per un totale di unità vendute pari a 10,343 milioni. Il
primo posto è ancora saldamente tenuto da Hp che con 16,120
milioni di unità vendute cresce del 9%.
Seguono Lenovo che cresce del 15,8% (6,878 milioni di unità
vendute) e Toshiba che incrementa del 10,8% (4,036 milioni di
unità vendute).
Acer ha inoltre annunciato che i ricavi consolidati per il terzo
trimestre del 2009 raggiungeranno i 5,19 miliardi di dollari, con
un crescita pari a circa il 40% rispetto al trimestre precedente e
al 5% anno su anno.

“Una società cresce e si sviluppa finché il suo approccio è
flessibile e in grado di adattarsi alle situazioni mutevoli – 
commenta Gianfranco Lanci, presidente e Ceo di Acer  – Crediamo
che questo notevole risultato rifletta la flessibilità della
nostra strategia multi-brand in un contesto economico globale
difficile e allo stesso tempo stimolante. Abbiamo sfruttato bene
questa strategia e siamo stati capaci di introdurre nel mercato
prodotti eccezionali, in grado di rispondere esattamente alle
esigenze dei clienti. Continueremo ad investire per migliorare
ulteriormente la nostra offerta di prodotto e aumentare
costantemente la soddisfazione dei nostri clienti”.

Secondo Gartner nel terzo trimestre la vendita dei Pc a livello
mondiale ha registrato una crescita dello 0,5% nel terzo trimestre
del 2009 rispetto al terzo trimestre del 2008, dopo tre trimestri
consecutivi di crescita negativa rispetto all'anno precedente.
Artefice della crescita è stato il segmento consumer che ha
guidato l’aumento delle unità vendute.