Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

FORMAZIONE

Acting, via al progetto Ue per l’inclusione digitale degli over 60

In campo la Fondazione Mondo Digitale. L’iniziativa in partnership con Romania, Spagna e Svizzera. Nel 2015 saranno premiati i migliori “agenti sociali”

28 Nov 2014

L.M.

Facilitare e incoraggiare l’inclusione sociale e digitale degli adulti. Questo l’obiettivo di ACTing, progetto biennale finanziato dalla Commissione europea mirato a promuovere, attraverso gli “agenti sociali”, l’uso delle tecnologie tra gli over 60.

A guidare il progetto in Italia è la Fondazione Mondo Digitale che lo ha presentato oggi a Roma. Le iscrizioni per partecipare all’ iniziativa si chiudono a dicembre 2014, poi a settembre 2015 saranno premiati i migliori agenti sociali d’Europa.

L’ iniziativa, che coinvolge cinque partner in quattro Paesi (Italia, Romania, Spagna e Svizzera), è attuata nell’ambito del Programma Leonardo Da Vinci e mira a rafforzare le capacità degli agenti sociali che lavorano nel campo dell’invecchiamento attivo e che offrono gratuitamente le loro competenze nel settore Ict a beneficio delle persone e delle comunità.

La metodologia “Mayores con Iniciativa”, sviluppata e implementata dal capofila Fundetec (Spagna), viene trasferita e testata in 4 Paesi europei. I partner sono Fundetec, la rumena Aepmr (Asociatia pentru Educatie permanenta in Mediul Rural), l’italiana Fmd (Fondazione Mondo Digitale), la spagnola Esplai coordinatore del progetto, più IC Volunteers (Svizzera).

Obiettivi specifici sono innanzitutto fornire agli agenti sociali le competenze e gli strumenti necessari per diventare dei facilitatori per l’inclusione digitale degli anziani in differenti contesti locali. Inoltre si vuole realizzare delle iniziative “fuori catalogo”, non basate su argomenti stabiliti o seminari, ma “on-demand” dai centri per anziani di interesse, guidati e supportati dagli agenti sociali formati nell’ambito del progetto. Infine lo scopo è dare visibilità alle singole iniziative realizzate a livello locale, mettendo in evidenza il valore delle competenze (ICT e altre), abilità e capacità acquisite, nonché la loro applicazione pratica per le attività quotidiane e consuete. L’idea è di utilizzare queste iniziative di successo come esempio e motivazione per gli altri anziani attraverso la creazione di un “catalogo delle buone pratiche” sviluppate nell’ambito del progetto ACTing.

Grazie al corso di formazione ACTing, gli agenti sociali facilitano l’acquisizione di competenze digitali negli over 60 per poi sviluppare insieme azioni innovative di inclusione sociale come risposta concreta ai bisogni degli anziani.

Argomenti trattati

Approfondimenti

F
Fundetec
M
Mondo digitale

Articolo 1 di 5