Addio a Giuseppe Tesauro, ex presidente dell'Antitrust - CorCom

IL LUTTO

Addio a Giuseppe Tesauro, ex presidente dell’Antitrust

Docente universitario ed esimio giurista è stato anche presidente della Consulta. Rustichelli: “Ci lascia una figura luminosa che ha saputo dare una forte impronta agli studi giuridici”

07 Lug 2021

Addio a Giuseppe Tesauro, ex presidente dell’Agcm. “È con profonda tristezza che apprendo la notizia della scomparsa del professor Giuseppe Tesauro, insigne giurista e mio predecessore alla guida dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – dice il presidente dell’Antitrust, Roberto Rustichelli – Con Tesauro ci lascia una figura luminosa che ha saputo dare una forte impronta agli studi giuridici e che ha ricoperto importanti incarichi istituzionali con grande competenza e con il massimo rigore. Alla sua famiglia vanno le mie più sentite condoglianze e quelle di tutta l’Autorità”.

Tesauro, 78 anni, è stato tra i giuristi italiani più importanti. Tra i tanti incarichi ricoperti (nel 1988 fu nominato, presso la Corte di giustizia delle Comunità europee, avvocato generale) anche quello di presidente dell’Antitrust – Autorità garante della concorrenza e del mercato – dal 1998 al 2005.

Tesauro, inoltre, nel 2005 fu nominato giudice della Corte costituzionale dall’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Successivamente venne nominato anche Presidente della Consulta: carica che ricoprì fino a novembre 2005. Stimato da tanti, per le sue qualità professionali e morali, Tesauro è stato docente presso la Federico II, dove lui stesso si laureò in Giurisprudenza. Inoltre, è stato docente universitario a Messina, Catania e Roma.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2