Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Adobe apre all’arte. Da agosto il museo all digital

A firma dell’architetto italiano, Filippo Innocenti, l’edificio virtuale che ospiterà le mostre

05 Lug 2010

Per ora il sito (www.adobemuseum.com) è una specie di “brodo
primordiale” all’interno del quale galleggia un occhio-medusa
che spia il visitatore. Ma l’apertura è imminente per Adobe
Museum of Digital Media, primo museo interamente digitale
all’interno del quale verranno esposte opere d’arte
all’interno di una struttura totalmente virtuale. L’esperienza
emozionale della visita ai musei tradizionali si combinerà in
questo modo con la cultura digitale contemporanea, offrendo un
approccio interattivo e immersivo.

Il museo digitale, unico nel suo genere, esporrà mostre curate da
artisti e esperti di numerose discipline (come musicisti,
produttori cinematografici, icone della cultura pop e innovatori)
stimolando la riflessione sui trend culturali e mostrando i tanti
volti dei media digitali e la loro influenza su come le persone
vivono e comunicano al giorno d’oggi. Tra i protagonisti delle
prime esposizioni ci saranno gli italiani Filippo Innocenti
(architetto che firma l'edificio cheospita le mostre) e Piero
Frescobaldi (direttore creativo e innovatore).

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link