Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PARTNERSHIP

Advertising digitale, i dati del Politecnico di Milano a servizio di Iab Italia

Gli Osservatori Digital Innovation forniranno analisi e approfondimenti ad hoc sul settore. Noseda (Iab Italia): “Gli investitori chiedono dati utili”

24 Set 2015

Andrea Frollà

“La partnership con Iab Italia offrirà un contributo strategico alla diffusione di dati e analisi a supporto della pianificazione media che il digitale sta profondamente trasformando. L’auspicio è che questa collaborazione possa vedere un coinvolgimento attivo di tutti i principali stakeholder che rappresentano l’Industry“. Alessandro Perego, direttore scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, commenta così la nuova partnership tra l’università e Iab Italia, associazione che raggruppa i più importanti operatori della pubblicità online operanti nel nostro paese.

Il Politecnico sarà partner per le rilevazioni che riguardano il mercato dell’advertising su internet. La struttura organizzativa e la metodologia utilizzata dall’ateneo milanese saranno implementate assieme all’associazione per stimare sia i trend degli investimenti pubblicitari su Internet a livello complessivo, sia il dettaglio dei segmenti di mercato più rilevanti a livello di formati (display classico, video, social, email, ecc.) e di device quali pc, smartphone, tablet.

Gli operatori del mercato e gli investitori pubblicitari chiedono sempre più evidenze e dati utili a orientare le loro scelte strategiche in un ambito come quello del digitale, che è ormai divenuto imprescindibile per tutti i settori merceologici”, sottolinea Carlo Noseda, presidente IAB Italia. Non a caso, l’associazione aveva indetto una consultazione nel luglio scorso rivolta a istituti di ricerca pubblici e privati, che ha dunque visto il Politecnico di Milano prevalere sugli altri.

L’Osservatorio New Media & New Internet da 8 anni fotografa in maniera puntuale lo scenario dell’advertising online, con un focus particolare su tutti i trend più innovativi” -spiega ancora Perego– “Questa attività di ricerca ci consente di offrire un quadro puntuale delle dinamiche, quantitative e qualitative, del mercato pubblicitario e dei suoi percorsi di sviluppo“.

Iab Italia, che è charter italiano dell’Interactive Advertising Bureau (tra le più importanti associazioni mondiali nel campo della pubblicità online), e Polimi prevedono anche di effettuari nuovi approfondimenti sulle stime di mercato di alcune discipline e modalità di investimento relative alla pubblicità online e particolarmente rilevanti per la Industry, come il Programmatic e il Native Advertising.

Articolo 1 di 4