Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'APPALTO

Agcom a caccia di un fornitore di servizi IT

L’Autorità apre una consultazione di mercato per capire quali aziende possano garantire l’accesso ad un portale di banca dati informativa del settore Advisory Digital Innovation e Ict

31 Lug 2019

F. Me

Una consultazione preliminare di mercato propedeutica all’acquisizione del servizio di supporto tecnologico con accesso alla banca dati sui temi del digitale. L’ha aperta Agcom che ha “aperto la caccia” al nuovo fornitore.

“In base alle analisi condotte da Agcom – si legge nel documento – verificato preliminarmente l’impossibilità di approvvigionamento sugli strumenti di centralizzazione presso Consip (Convenzionie Accordi quadro), risulta che la società Gartner Italia S.r.l. offre servizi di ricerca nel settore dell’Information and Communication Technology a livello internazionale, idonei a soddisfare le esigente della Stazione appaltante”.

In questo contesto la consultazione mira a capire se sussistono altri fornitori in grado di erogare questo tipo di servizio.

Gli operatori del mercato che ritengano di poter fornire i servizi rispondenti al fabbisogno e agli strumenti individuati dall’Autorità, dovranno far pervenire, a mezzo Pec, la propria offerta entro e non oltre il 27 agosto 2019.

Come funziona il servizio di supporto

Il servizio di supporto di conoscenza sull’innovazione tecnologica deve essere erogato attraverso l’accesso, per tutta la durata del contratto, a portali di banche dati informative specializzate nel settore Ict, la cui comprensione è coadiuvata dal supporto diretto di analisti specializzati, italiani ed internazionali secondo criteri di trasparenza e indipendenza dai produttori delle tecnologie e dai gruppi industriali oggetto di analisi.

Il fornitore, in particolare, dovrà garantire un’attività avulsa da finanziamenti e sponsorizzazioni da terze parti/vendor, né rivendere alcuna tecnologia. Il servizio dovrà prevedere l’accesso ad un portale di banca dati informativa del settore Advisory Digital Innovation e Ict e attraverso il supporto diretto dei suddetti di analisti.

L’accesso ai citati portali informativi dovrà essere garantito attraverso Internet, mediante utenze profilate, nominali e personali, destinate tipicamente al primo livello dirigenziale aziendale. I dati e le analisi disponibili devono avere una valenza internazionale e deve essere possibile confrontarsi direttamente con analisti specializzati, nei vari temi tecnologici od organizzativi, rispetto alle richieste di approfondimenti e di analisi aggiuntive, da parte dei referenti abilitati di Agcom.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agcom

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2