Agid e Difesa si alleano sull’identità digitale

Al via il progetto pilota per sperimentare l’applicazione nella PA del sistema degli At elettronici già in uso alle forze armate

18 Giu 2015

Enzo Lima

È stato firmato questa mattina dal direttore generale di AgID, Antonio Samaritani e dall’ammiraglio di divisione Ruggiero Di Biase in qualità di dirigente generale responsabile dei Sistemi informativi automatizzati del Ministero della Difesa, il protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto-pilota sperimentale per l’utilizzo e lo sviluppo presso la PA degli AT elettronici (CMD2) che, nelle intenzione delle amministrazioni stipulanti dovrà essere Experience alla quale potrà attingere l’intera pubblica amministrazione centrale e locale.

Il dispositivo attribuisce un’identità digitale per i controlli degli accessi fisici ma anche l’identificazione e “l’autenticazione” in rete per l’accesso ai sistemi informativi e le funzionalità della firma digitale per i documenti elettronici, e dovrà essere, nelle intenzioni delle amministrazioni stipulanti, punto di approdo per l’intera P.A.

WHITEPAPER
Digitalizzare il manufacturing: dati, spunti ed esempi concreti
Digital Transformation
IoT

Sovraintende all’attuazione un comitato paritetico tra AgID e Difesa, Comitato che avrà il compito di studio e di ricerca in ordine agli standard disponibili e degli orientamenti degli altri progetti presenti nell’ambito dell’Unione europea relativamente allo stesso settore e i cui risultati saranno pubblicati da AgId e resi disponibili ai fini della definizione di ulteriori specifiche relative ad altri progetti nel piano e-Government per le altre Pubbliche amministrazioni siano essere Centrali, Reginale o Locale.

Chiamati a far parte del Comitato, che vede la partecipazione dei massimi livelli dello Stato Maggiore della Difesa, servizio Sistemi Informativi Automatizzati, per AgIG Mauro Nicastri, responsabile del personale e della trasparenza e l’anticorruzione; l’avvocato Michele Gorga, esperto in materia di diritto delle nuove tecnologie e privacy; gli esperti informatici Emanuela Nieddù e Stefano Arbia e l’esperto di sicurezza Paolo Frosoni che avranno anche il compito di coordinare i responsabili periferici e del trattamento dei dati mentre la procedura di acquisizione dei dati (enrollment), avverrà presso AgID dove sarà costituito un Centro Locale di Registrazione (Local Registration Authority – LRA) connessa tramite il Servizio Pubblico di Connettività (SPC) al Card Management System (CMS) nonché Registration Authority (RA) della Difesa.