Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA VERTENZA

Agile, Potetti (Fiom): “Una via d’uscita grazie alle gare banda larga”

Il coordinatore nazionale metalmeccanici Cgil per l’Ex Eutelia: “Finalmente passi avanti per il futuro dei lavoratori. Avviato percorso con il Mise per sfruttare i bandi su broadband e digital divide”

17 Dic 2014

A.S.

“Si sono finalmente registrati dei passi avanti”. Con queste parole Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale Agile ex Eutelia per la Fiom Cgil, ha commentato l’incontro del tavolo, al ministero dello Sviluppo economico, tra azienda e sindacati, presieduto dal viceministro Claudio De Vincenti.

“Importante la permanenza del tavolo di confronto per la ricerca di soluzioni efficaci soprattutto sul versante occupazionale – continua Potetti – con riunioni specifiche su alcune soluzioni prospettate dai lavoratori quali il sistema premiante per i bandi gara per l’assunzione dei lavoratori”.

“In questo è importante sottolineare il contributo alla discussione che arriverà dalle gare sulla banda larga e sul digital divide che con il sottosegretario alle telecomunicazioni Antonello Giacomelli del ministero dello Sviluppo economico abbiamo già costruttivamente avviato da tempo – prosegue – A fine gennaio valuteremo in un apposito incontro lo stato dell’arte sui percorsi attivati che devono essere realizzati”.

“Le lavoratrici e i lavoratori di Agile ex Eutelia, che ringraziamo per la forza con cui si sono mobilitati e che ancora una volta erano presenti numerosi al presidio – conclude Potetti – si aspettano di vedere realizzato quel percorso di sostegno alla rioccupazione”.

Articolo 1 di 5