LA PARTNERSHIP

AI generativa, Angelini Industries rafforza l’alleanza con Microsoft

Il gruppo farà leva su Azure OpenAI per sviluppare soluzioni rivolte a tutti i dipendenti grazie al progetto AskAI. L’implementazione, già avvenuta in Italia, sarà estesa a tutte le società su scala globale entro la metà del 2024

Pubblicato il 10 Apr 2024

askAI

Si rafforza la partnership tra Angelini Industries e Microsoft. Il gruppo industriale italiano specializzato nei settori della salute, della tecnologia industriale e del largo consumo ha infatti messo a punto insieme a Microsoft Italia il progetto AskAI, che prevede l’integrazione dell’AI generativa nei processi aziendali, mettendo a disposizione dei dipendenti nuovi strumenti di intelligenza artificiale generativa a supporto della loro attività. Il piano di adozione è già partito in Italia, e verrà esteso a tutte le società operative del gruppo entro la metà del 2024.

Cos’è AskAI

AskAI, spiega Microsoft in una nota, è una soluzione basata sui modelli di OpenAI disponibili, nello specifico , attraverso la piattaforma Microsoft Azure. Si tratta in sostanza di una web app utilizzabile sia da desktop sia da dispositivi mobili con l’obiettivo di supportare i dipendenti del gruppo nella redazione di contenuti, testi e traduzioni. In una fase successiva Angelini Industries e Microsoft metteranno in campo anche soluzioni verticali specifiche, a supporto dei team legal e Hr, ad esempio per la realizzazione, analisi, ricerca di contratti e brevetti e nel matching tra posizioni aperte e profili professionali, o degli informatori medico-scientifici in ambito farmaceutico per attività di formazione.

Oltre a questo, l’AI generativa troverà applicazione nell’affiancamento del team del supporto tecnico al cliente per velocizzare le attività e le risoluzioni di problemi di funzionamento dei macchinari per il settore dei prodotti igienici assorbenti e dei beni di largo consumo per la cura della casa e della persona prodotti da Angelini Technologies, la divisione di Angelini Industries che opera nel campo della tecnologia industriale.

Il cloud di Microsoft Azure a supporto del progetto

A fornire lo stack tecnologico a supporto per l’architettura di riferimento del progetto è Microsoft Azure, che ha avuto il ruolo di garantire non soltanto il modello su cui si basa AskAI, ma anche le componenti applicative tipiche dello sviluppo delle nuove applicazioni con i Large Language Models, garantendo elevati livelli di sicurezza e scalabilità.

Il programma di formazione e sinsibilizzazione

All’implementazione tecnologica Angelini Industries sta affiancando anche un programma di formazione e sensibilizzazione dei dipendenti incentrato sull’AI per fare in modo che i dipendenti possano coglierne i benefici e utilizzare lo strumento nel modo migliore, consapevolmente e responsabilmente.

Il valore dell’innovazione

“Angelini Industries ha sempre messo l’innovazione al centro dei suoi valori e, proprio per questo, ha deciso di abbracciare, consapevolmente e in modo responsabile e sicuro l’Intelligenza Artificiale generativa – afferma Carlo Torniai, group chief Data and analytics officer di Angelini Industries – Vogliamo esporre tutte le persone del Gruppo a nuovi strumenti basati su questa tecnologia che da subito possono incidere sulla produttività personale e servire da ingresso verso un nuovo paradigma in cui vediamo l’Intelligenza Artificiale agire sempre più da copilota nello svolgimento del proprio lavoro a tutti i livelli.  Abbiamo intrapreso questo cammino in modo strutturato – conclude –  implementando un piano formativo e fornendo il supporto adeguato a poter comprendere potenzialità e limiti dell’AI con l’obiettivo di identificare e implementare strumenti per la produttività personale come AskAI e specifici casi di uso di valore per i nostri diversi business”.

La valorizzazione del talento

“Siamo molto felici di vedere come le imprese italiane stiano abbracciando il cambiamento che l’AI generativa sta producendo, a beneficio non solo della produttività e della crescita ma anche della valorizzazione del talento e dell’ingegno umano – sottolinea Marco Castiglione, direttore del mercato Pharma, Manufacturing e Mobility di Microsoft Italia –  Microsoft sta accompagnando Angelini Industries in questo percorso, una delle prime aziende in Italia ad avviare questa trasformazione. Siamo convinti che l’azienda saprà cogliere appieno il potenziale e tutte le opportunità aperte dall’AI generativa e ci impegniamo a continuare a supportarla per rispondere in modo sempre più puntuale e personalizzato alle loro esigenze”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5