Airbnb, ex consulente di Bill Clinton a capo delle relazioni istituzionali - CorCom

CARRIERE

Airbnb, ex consulente di Bill Clinton a capo delle relazioni istituzionali

A Chris Lehane il delicato compito di confrontarsi con i governi nazionali e fare lobby per garantire all’azienda legislazioni più favorevoli

28 Ago 2015

DE.A.

L’ex-consulente di Bill Clinton, Chris Lehane, lavorerà per Airbnb. Ricoprirà la carica di responsabile delle pubbliche relazioni per il sito di affitto di stanze e appartamenti. L’annuncio è stato pubblicato nei giorni scorsi sul blog della società. Probabilmente l’assunzione di Lehane e il suo inserimento nel compartimento della policy è in linea con la volontà di Airbnb di assicurarsi di lavorare nella legalità in tutti i Paesi in cui è presente.

Secondo il New York Times, Lehane è un “avversario politico bellicoso” che difende i clienti entrando in modalità “guerriero” – qualità che possono servire al sito di affitti che deve confrontarsi sulle diverse regolamentazione oltre che sulle tasse e sulle leggi per gli alloggi. Ad esempio, il procuratore generale di New York, Eric Schneiderman T., ha ritenuto illegale quasi tre quarti degli affitti Airbnb a New York, e l’azienda ha dovuto rimuovere circa 2.000 inserzioni. L’app ha dovuto affrontare restrizioni normative anche a Berlino e San Francisco.

“Mi impegno a giocare per vincere quando si tratta lottare per i diritti quotidiani delle persone sulla condivisione delle loro case”, ha detto Lehane nei giorni scorsi al New York Times. Oltre a lavorare per l’amministrazione Clinton, Lehane ha anche lavorato come addetto stampa di Al Gore per le elezioni del 2000.

Airbnb non è l’unica azienda di tecnologia che sta facendo assunzioni di ex-collaboratori della politica. L’anno scorso, Uber ha assunto l’ex direttore della campagna elettorale di Obama, David Plouffe con l’obiettivo di lavorare sulla rimozione degli ostacoli normativi nei diversi paesi.

La società ha in seguito assunto Rachel Whetstone, un googler di lunga data, come vice presidente senior con delega alle comunicazioni e la policy, in sostituzione Plouffe, che ora è uno dei principali consiglieri della società. E, all’inizio di quest’anno, l’ex addetto stampa di Obama Jay Carney è stato reclutato da Amazon come senior vice president per gli affari globali aziendali.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Airbnb
A
amazon
C
Clinton
O
Obama
U
Uber