Al via il "Portale antiriciclaggio Italia" - CorCom

Al via il “Portale antiriciclaggio Italia”

15 Nov 2013

Una piattaforma evoluta di ricerca normativa sull’antiriciclaggio e di servizi a supporto dell’attività di aziende (banche e assicurazioni) e liberi professionisti (notai, commercialisti e avvocati), che grazie ad un evoluto sistema tecnologico di analisi semantica e ontologica, declinato sui temi di antiriciclaggio con esperti della materia, supera il modello di ricerca per “parole chiave”, e consente di navigare e catalogare opportunamente i vasti e complessi contenuti su base concettuale, in modo mirato, intuitivo e selettivo. E’ il “Portale riciclaggio Italia, realizzato da Academia Edizioni e Formazione e Almawave.

“La piattaforma, studiata in collaborazione con il Centro Studi Antiriciclaggio & Compliance, di cui è Presidente il Professore Emanuele Fisicaro – si legge in una nota delle aziende – è la prima e unica, sul mercato italiano, per qualità e quantità di documenti a disposizione, una mole notevole di materiale il cui accesso è gestito da Iride, l’innovativo motore di ricerca che utilizza un sofisticato sistema semantico-ontologico di ultima generazione. Questo sistema permette infatti di realizzare una vera e propria navigazione delle informazioni su base concettuale, come se a guidare fosse un esperto della materia. La piattaforma consente inoltre di costruirsi un proprio fascicolo navigabile di contenuti”.

“La piattaforma è accedibile, previa registrazione, in versione di prova gratuita con accesso limitato solo ad alcuni servizi e documenti – continua il comunicato – Sarà poi fruibile nella sua completezza con abbonamento annuale. L’utente può consultare un archivio con centinaia di documenti selezionati e non facilmente reperibili attraverso altri canali, relativi a normativa primaria e secondaria, Sentenze della Corte di Cassazione, dottrina, circolari, ecc., in ambito antiriciclaggio. Una banca dati informativa che viene continuamente aggiornata, in linea con la costante evoluzione legislativa e giurisprudenziale”.

“A breve – proseguela nota – il Portale Antiriciclaggio Italia sarà arricchito di nuovi servizi e funzionalità, per rendere sempre più facile e completo l’accesso alla conoscenza su un tema ad elevata complessità come l’antiriciclaggio. Grazie ad una convenzione con studi professionali ed esperti del settore, l’utente potrà infatti ottenere pareri legali online in materia, forniti in tempi rapidi da un pool di professionisti. Sarà inoltre possibile, sempre tramite l’abbonamento annuale, accedere a corsi on line, partecipare a una giornata di formazione in aula sul tema dell’antiriciclaggio, ottemperando agli obblighi formativi previsti ex art. 54 del d.lgs. 231/07, ricevere una Newsletter settimanale, per essere costantemente informati sull’evoluzione del quadro normativo e giurisprudenziale in materia e disporre inoltre del servizio di Questionario sull’adeguata verifica ex art. 21 del d.lgs. 231/07 al fine di assolvere agli obblighi in coerenza”.

“Almawave è fiera di supportare coloro che ogni giorno contribuiscono alla prevenzione di uno dei reati più insidiosi per la nostra economia: il riciclaggioafferma Valeria Sandei, AD Almawave – Chi opera sul campo, spesso, non dispone di strumenti adeguati per affrontare compiutamente tutti gli aspetti di contrasto verso chi si muove nell’illegalità. Con l’obiettivo, dunque, di offrire una soluzione sempre più efficace ad intermediari e professionisti per affrontare questa sfida tanto complessa ed articolata, abbiamo messo le nostre migliori competenze e tecnologie a disposizione di questo rilevante obiettivo, convinti che l’innovazione tecnologica possa costituire una nuova, importante leva per semplificare, migliorare e affinare i processi di gestione della materia, offrendo una marcia in più nella lotta contro il riciclaggio”.

“Il riciclaggio di denaro di provenienza criminosa non si contrasta solo con la repressione ma – comemnta Gianluca Antonacci, AD di Academia – investendo nella cultura dell’antiriciclaggio. Affinché si possano contrastare comportamenti apparentemente leciti ma con finalità illecita, bisogna coinvolgere, così come ha già fatto la legge antiriciclaggio, tutte le istituzioni, pubbliche e private. L’obiettivo del programma elaborato con Almawave è proprio questo: diffondere la cultura e la conoscenza nello Stato-Comunità della disciplina e supportare, per non esserne coinvolti, professionisti e istituzioni finanziarie, nel mondo del riciclaggio così articolato e complesso”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
almawave
V
Valeria Sandei