Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Al via l’acquisizione di OpenPages

17 Set 2010

Ibm annuncia un accordo definitivo per l’acquisizione di
OpenPages, un’azienda privata con sede a Waltham, Usa.
OpenPages fornisce un software in grado di aiutare le imprese ad
identificare e gestire, a livello globale e più facilmente, le
attività relative ai rischi e alla compliance attraverso un unico
sistema di gestione. Non sono state rese note le condizioni
economiche.

Con volumi di dati in aumento, sistemi non collegati, mansioni
relative alla compliance normativa in costante cambiamento e un
clima aziendale dinamico, la complessità nell'ottenere una
visione completa dell’esposizione ai rischi aumenta per ogni
organizzazione.

La gestione dei rischi rappresenta attualmente una priorità per le
aziende di tutti i settori. Un recente studio Ibm: il Cfo Study
2010, che ha coinvolto circa 1.900 direttori finanziari a livello
mondiale, ha rilevato che dal 2005 la gestione del rischio è
cresciuta dell'83% tra le priorità dei Cfo. Il sondaggio ha
inoltre evidenziato che due aziende su tre, negli ultimi tre anni,
si sono trovate a dover affrontare eventi che comportavano rischi
materiali.

L’acquisizione di OpenPages amplia le risorse di business
analytics di Ibm volte a supportare i processi di gestione dei
rischi e della compliance. Il software OpenPages consente alle
aziende di sviluppare una strategia di gestione dei rischi e della
compliance completa, attraverso una serie di domini che comprendono
il rischio operativo, la gestione dei controlli finanziari, i
rischi informatici, le verifiche interne e quelle relative alla
compliance. Il risultato è un quadro globale di tutti i tipi di
esposizione dell’azienda, che aiuta i Cfo e i Cio a comprendere
come questi rischi possano avere un effetto sulle performance
future dell’organizzazione.  

Ad esempio, le organizzazioni sono sotto una crescente pressione
per garantire che la loro conformità normativa non sia
geograficamente a silos. Un produttore può avere obiettivi di
fatturato aggressivi per un mercato emergente, ma quegli obiettivi
possono creare rischi per l’attività, come il mancato
allineamento alle normative regionali e costi involontari associati
all’estensione dei controlli informatici, finanziari e
commerciali di una remota filiale. Il software OpenPages evidenzia
in modo immediato qualsiasi incoerenza relativa al rischio e agli
obiettivi di performance, offrendo ai leader aziendali una visione
completa delle opportunità e dei rischi associati
all’espansione.

La business analytics si è evoluta passando dalla risoluzione di
problemi dipartimentali a standard enterprise-wide che comprendono
la business intelligence, la gestione delle performance,
l'analitica avanzata e ora le esigenze relative alla gestione
dei rischi. Questa acquisizione contribuirà al progresso della
strategia di business analytics di Ibm, che ha l’obiettivo di
aiutare le aziende ad affrontare le difficoltà relative alla
gestione dei rischi e alla compliance.

"Un rischio imprevisto può compromettere gli utili di
un’azienda e la reputazione del suo brand – ha affermato Rob
Ashe, general manager, business analytics, Ibm -. Integrare i
sistemi per la gestione dei rischi attraverso unità e funzioni un
tempo separate è indispensabile per avere una visione globale.
L’unione di Ibm e OpenPages offre un approccio olistico e
coerente alla gestione dei rischi, aiutando le aziende a mettere
insieme a quest’intuizione la gestione delle performance per
orientare meglio il processo decisionale”.