Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Al via PowerU Digital, piattaforma online per la formazione digitale dei giovani

14 Nov 2016

Un momento della presentazioneUna piattaforma online che mira a formare sulle competenze digitali oltre 6 milioni di giovani in 16 Paesi Europei entro il 2020. E il progetto PowerU Digital, realizzato dalla Fondazione Human Age Institute di ManpowerGroup in collaborazione con Deloitte e Intesa Sanpaolo, con il patrocinio di Confindustria Digitale. Il progetto è stato presentato oggi a MIlano alla presenza di Oscar Pasquali, capo della segreteria tecnica del Miur. L’obiettivo è di sviluppare, a livello europeo, la cultura e la formazione digitali dei giovani, per agevolarne l’ingresso nel mondo del lavoro.

“Con il progetto PowerU Digital puntiamo a supportare le nuove generazioni nella comprensione dello scenario globale del lavoro – afferma Stefano Scabbio, presidente per l’Area mediterranea e l’Europa orientale di ManpowerGroup – e sviluppare nei giovani le competenze ‘core’ del 2020 unitamente a quelle digitali e dare un’opportunità concreta di spenderle nel mondo del lavoro. L’obiettivo è di arrivare a 6 milioni di giovani nei prossimi 3 anni”.

“Sono diversi i motivi di apprezzamento per il progetto PowerU Digital che ci hanno convinto a sostenerlo – commenta Vittorio Meloni, direttore relazioni esterne Intesa Sanpaolo – Esso coniuga tre elementi, giovani, formazione e digitale, la cui combinazione rappresenta il senso dell’impegno quotidiano della Banca per l’innovazione. Rendere disponibile ai giovani una piattaforma dove acquisire competenze digitali e ‘soft’ significa offrire loro l’opportunità di migliorarsi e competere con i talenti europei. Questo programma, destinato anche a chi gestirà le imprese nei prossimi anni, costituisce una leva abilitante per tutto il sistema. Al contempo, può contribuire a creare uno straordinario vivaio di persone preparate alle sfide della vita e del lavoro a cui attingere. Il nostro sostegno si inserisce nel quadro di attività che la Banca svolge nella formazione con un piano organico e strutturato di iniziative destinate a giovani, imprese, clienti e dipendenti in collaborazione con le più qualificate istituzioni e accademie”.

“Alle imprese è posta la sfida e l’opportunità di avvicinarsi al mondo delle giovani leve e della scuola e di garantire la formazione continua in ambito professionale, in particolare agendo sulle occasioni di contatto con le stesse scuole, sul potenziamento della partnership con i centri di ricerca e dei programmi di formazione continua in azienda – aggiunge Andrea Poggi, Strategy e innovation Leader Deloitte – In questo senso l’iniziativa che avviamo oggi mette da subito e concretamente in atto una risposta efficace: grazie a questo progetto, infatti, Deloitte e Manpower sono in grado di aiutare il sistema delle imprese e della scuola a cogliere in pieno questa sfida mettendo a disposizione l’esperienza nel campo dell’innovazione e della formazione per premiare le competenze trasversali. Ciò con il fine di avvicinare università e mondo del lavoro e dare un contributo fattivo all’evoluzione e alla crescita del tessuto economico e sociale italiano”.

L’iniziativa in particolare è finalizzata a formare e certificare le competenze digitali dei talenti delle principali Scuole e Università Europee a partire dai Paesi: Italia, Spagna, Portogallo, Israele, Austria, Svizzera, Grecia, Turchia, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ungheria.