Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ALPI SVIZZERE

Alcatel-Lucent firma la rete voce e dati della Galleria San Gottardo

Il tunnel più lungo al mondo utilizzerà nei 57 km del suo percorso gli switch Alu per le tecnologie di rete. Kolmann: “Sfida esaltante, realizzata un’infrastruttura resistente e sensibile”

28 Nov 2014

A.S.

I costruttori della Galleria di Base del San Gottardo hanno scelto gli switch di rete Alcatel-Lucent Enterprise sono stati scelti dai costruttori della Galleria di base del San Gottardo, per dotare il tunnel di un’infrastruttura di rete di comunicazione voce e dati convergente, fissa da utilizzare per scopi logistici, di monitoraggio, telefonia e gestione del personale durante la fase di costruzione del progetto e per il completamento del tunnel.

Gli OmniSwitch 6855-14 di Alcatel-Lucent Enterprise sono stati selezionati dopo test rigorosi necessari per provarne l’assoluta affidabilità e per verificare che rispondessero ai criteri di sicurezza del progetto nel tunnel lungo 57 chilometri. “Dai test – si legge in una nota della multinazionale franco-statunitense – è emersa l’elevata resistenza degli switch agli alti livelli di polvere, temperatura e umidità che caratterizzano il tunnel”.

Nella galleria e negli edifici in superficie sono stati installati oltre 500 switch Alcatel-Lucent Enteprise e 620 telefoni con funzionalità video, che formano la base del network che controlla e monitora da remoto i sistemi del tunnel (ventilazione, drenaggio e illuminazione), ma anche sistemi per il supporto del personale in loco da utilizzare durante lavori di manutenzione o per la gestione di incidenti. L’installazione della rete è stata eseguita da ALPIQ-InTec, business partner di Alcatel-Lucent Enterprise.

L’asse del San Gottardo, che fa parte della nuova ferrovia transalpina (Nfta), è al momento il progetto edile più grande in Svizzera e il Tunnel Base dovrà essere completato a dicembre 2016. “La nuova ferrovia transalpina è la prima via pianeggiante attraverso le Alpi – si legge nella nota – con l’obiettivo di incrementare la capacità di carico totale per rispondere alla crescente domanda, e spostare il trasporto merci dalle strade alle rotaie. Parte del progetto sarà inoltre un collegamento passeggeri ad alta velocità attraverso le Alpi, un beneficio per i viaggiatori nazionali e internazionali nell’area compresa tra la Germania meridionale e l’Italia settentrionale”.

“Con i suoi 57 chilometri, il nuovo tunnel ferroviario è già il più lungo al mondo – afferma Bruno Kolmann, Channel Sales Manager di Alcatel-Lucent Enterprise Svizzera – per Alcatel-Lucent Enterprise la lunghezza totale del sistema è in effetti di oltre 150 chilometri e include il tunnel di accesso e le intersezioni. Coprire un’area tanto estesa con una rete fissa rappresenta una sfida esaltante. Per questo progetto siamo riusciti a creare un’infrastruttura all’avanguardia caratterizzata dalla robustezza necessaria per rispondere alle sollecitazioni dell’ambiente, e dall’alta flessibilità che permette di essere adattata ed estesa alle esigenze presenti e future”.

“Lavorare su un progetto di infrastruttura così importante e complesso come quello della Galleria del San Gottardo, nel quale sicurezza e protezione sono indispensabili –

commenta Thomas Schwab, Network Engineer di Alpiq InTec Ost AG – richiede una consapevolezza assoluta nei dispositivi utilizzati e nel design della rete. Questa installazione ha un livello di ridondanza tale da assicurare rischi di errore minimi e una solidità dei componenti che crea una soluzione di rete unica che risponde agli standard eccezionalmente elevati fissati per questo progetto”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
alcatel-lucent
O
omniswitch
S
San Gottardo

Articolo 1 di 5