Alitalia, entro il 2016 tutti connessi a bordo - CorCom

INTERNET IN VOLO

Alitalia, entro il 2016 tutti connessi a bordo

L’annuncio di Montezemolo: “Utilizzo di cellulari e wifi estesi a tutta la flotta nel prossimo anno”. Meno limitazioni da subito all’uso dei device: sarà possibile mantenerli in modalità aereo anche nelle fasi di salita e discesa

11 Nov 2015

Andrea Frollà

Entro il 2016 connettività a bordo di tutti gli aerei Alitalia. È stato il presidente Luca Cordero di Montezemolo, ad annunciare la novità che l’anno prossimo dovrebbe coinvolgere tutta la flotta della compagnia aerea. Oggi l’utilizzo di wi-fi e cellulari a bordo è limitata a soli sei aerei di lungo raggio, ma Montezemolo ha spiegato in un’intervista a La Repubblica che la società sta studiando l’estensione del servizio. Intanto cambieranno anche le limitazioni all’utilizzo dei dispositivi nelle varie fase del volo.

Se oggi è possibile utilizzare i device in modalità aereo solo una volta raggiunta la quota di crociera, tenendoli spenti sia durante le fasi di taxing, ossia quelle di rullaggio, sia durante quelle di decollo e discesa, a breve la situazione potrebbe modificarsi.

Spinti anche dalle richieste dei clienti, che sempre più chiedono di poter lavorare a bordo, si potrà infatti utilizzare il dispositivo in modalità aereo dall’inizio della salita fino alla fine della discesa. Inoltre, sarà consentito l’uso del telefono cellulare e della connessione dati sia appena saliti a bordo sia appena atterrati in aeroporto, senza dover spegnere subito i device.

Quei passeggeri che finora, in barba al divieto, si nascondevano per avvisare con una telefonata amici e parenti di partenze e arrivi potranno ora farlo alla luce del sole.