BILANCI

Almawave, nel primo semestre boom di utili netti (+388%)

Il gruppo guidato da Valeria Sandei registra valori a doppia su tutti gli indicatori di crescita per la prima metà del 2021. Con ricavi a a 14,8 milioni di euro (+20%) ed Ebitda a 3,9 milioni (+38,5%), l’outlook per l’intero esercizio si conferma positivo

03 Ago 2021
Roma, 02/07/2020 Nella foto Valeria Sandei CEO Almawave
Roma, 02/07/2020 Nella foto Valeria Sandei CEO Almawave

Almawave chiude il primo semestre del 2021 con ricavi ed ebitda in crescita a doppia cifra rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e registrando un vero e proprio boom di utili netti. Nell’approvare i risultati consolidati della prima metà dell’esercizio il Consiglio di Amministrazione della società specializzata nelle soluzioni di Intelligenza Artificiale, nell’analisi del linguaggio naturale e nei servizi Big Data, ha anche dato esecuzione alle deliberazioni assunte dall’Assemblea dei Soci del 26 febbraio 2021 in merito al Piano di Stock Grant. Il gruppo inoltre conferma, in termini di risultati per l’esercizio 2021, un incremento dei ricavi, dell’Ebitda e dell’Ebit. Il risultato netto si prevede sia positivo.

I risultati del semestre nel dettaglio

Nel primo semestre 2021 i ricavi salgono a 14,8 milioni di euro (+19,8% vs 2020; +21,3% a cambi costanti) a cui si sommano altri proventi per 0,6 milioni di euro, per un totale ricavi e altri proventi pari a 15,4 milioni di euro (+22,1% rispetto ai 12,6 milioni di euro dello stesso periodo del 2020, +23,6% a cambi costanti). L’Ebitda raggiunge 3,9 milioni di euro (26,5% sui ricavi), con una crescita del 36,7% YoY (+38,5% a cambi costanti). L’Ebit arriva a 2,4 milioni di euro, +52,0% rispetto al primo semestre 2020; l’Ebit Margin sale a 16,2% vs 12,7% nello stesso periodo 2020. Il semestre chiude con un utile netto pari a 1,4 milioni di euro migliorando del 388% la performance del primo semestre dello scorso esercizio (0,3 milioni di euro).

WHITEPAPER
Automazione e validazione dei software? L'AI fa la differenza!
Intelligenza Artificiale
Software

Analizzando la crescita dei ricavi per tipologia le revenues guidate dai Prodotti, che rappresentano il 38% del totale, crescono del +18% YoY (a cambi costanti), mentre i ricavi del semestre da servizi Big Data e Open Data crescono del 23% YoY (a cambi costanti), attestandosi al 62% dei ricavi complessivi. A livello di segmenti di mercato, si evidenzia l’eccezionale performance della divisione Government, 70% dei ricavi del semestre, +32% YoY (a cambi costanti); prosegue bene, al contempo, la crescita della divisione Enterprise & Transportation (+2% YoY, a cambi costanti).
Infine, sul fronte geografico, l’Italia registra +23% rispetto al primo semestre del 2020, e la parte internazionale, in forte ripresa, +7% YoY, a cambi costanti.

Il flusso di cassa netto da attività operativa prima degli investimenti è pari a 3,4 milioni di euro, mentre i capex realizzati nel periodo sono stati pari a 2,5 milioni di euro (17,2% sui ricavi rispetto all’incidenza del 18,6% relativa al primo semestre 2020). La Disponibilità Finanziaria Netta è pari a 12,9 milioni di euro vs 10,2 milioni di euro al 1Q 2021 e vs un Indebitamento Finanziario Netto pari a -13,8 milioni di euro al 31 dicembre 2020.

L’andamento del business

Nel primo semestre 2021, si legge in una nota, è proseguito l’andamento molto positivo dello scorso esercizio, con l’acquisizione di sei nuovi clienti in Italia e cinque in Brasile. Sono partiti 18 nuovi progetti in Italia e sette in Brasile, oltra a due pilot in Germania e Croazia.

Per supportare lo sviluppo sul mercato europeo, la società ha assunto un business developer in Uk, mentre sul territorio italiano Almawave sta puntando a rendere la propria presenza più capillare: è stata aperta una nuova filiale a Bari e nel mese corrente saranno aperte le sedi di Genova e Padova.

Sul fronte soluzioni e prodotti tecnologici, si segnalano le nuove release di Iride Text Analytics e Iride Km basata su architetture microservices, e dei prodotti Audioma Ivr 2.3, Flyscribe 2.6 e Verbamatic 2.0.

“Questa performance dimostra la piena attuazione delle linee guida strategiche presentate a inizio anno in fase di Ipo”, commenta l’Amministratore Delegato di Almawave, Valeria Sandei. “I ricavi esprimono tassi di crescita a doppia cifra, la marginalità supera il 26% e l’utile netto sale di quasi il 400% rispetto allo stesso semestre dello scorso anno: esprimo grande soddisfazione per questi numeri che sono una coerente rappresentazione dell’andamento del nostro business, caratterizzato da una progressiva acquisizione di nuovi progetti, clienti e partner, nonché da un’evoluzione tecnologica costante che ottiene riconoscimenti di mercato sempre più frequenti. Il percorso intrapreso ci fa guardare con ottimismo e fiducia ai prossimi mesi. L’azienda ha infatti confermato in questa prima parte dell’anno la capacità di dar seguito in modo efficace all’ampio backlog, in particolare con la Pubblica Amministrazione, forte del crescente interesse per le molte applicazioni dell’Intelligenza Artificiale alla gestione delle informazioni e al miglioramento dei servizi al cittadino. Su questi fronti le dinamiche e le potenzialità connesse all’attuazione del Pnrr, a sostegno del rilancio del nostro Paese, potranno rappresentare un’ulteriore occasione di crescita”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3