Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA TRIMESTRALE

Amazon in rosso, è la prima volta dal 2003

Nel terzo trimestre persi 274 milioni di dollari: l’aumento di ricavi (+27%) non è bastato a coprire la crescita dei costi. Giro d’affari stimato in aumento per il prossimo trimestre

26 Ott 2012

F.Me.

Amazon.com ha virato in rosso nel periodo luglio-settembre – il primo trimestre in perdita netta dal 2003 – dal momento che l’aumento del fatturato non è bastato ad annullare il forte rialzo delle spese. Amazon ha registrato perdite per 274 milioni di dollari, pari a -60 centesimi per azione, contro i profitti per 63 milioni di dollari, 14 centesimi per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso. Il dato include oneri straordinari per 37 centesimi per azione (169 milioni di dollari) collegati un investimento in LivingSocial, esclusi i quali il rosso sarebbe stato di 23 centesimi per azione, più degli 8 centesimi previsti dagli analisti. Il fatturato è salito del 27% a 13,81 miliardi di dollari, mentre la società attendeva un giro d’affari tra 12,9 e 14,3 miliardi di dollari. Per il trimestre in corso, Amazon prevede un range che va da profitti per 310 milioni di dollari a perdite per 490 milioni con un fatturato tra i 20,25 e i 22,75 miliardi di dollari.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
amazon
T
terzo trimestre