L'INDISCREZIONE

Amazon si prepara a tagliare 10 mila posti di lavoro

Secondo il New York Times, anche il colosso dell’ecommerce segue il trend che ha coinvolto le Big Tech americane negli ultimi mesi. Si tratterebbe del più grande piano di ristrutturazione del gruppo. Nel frattempo Bezos annuncia maggiore impegno nella beneficenza

15 Nov 2022

Domenico Aliperto

Amazon Item lifter

Amazon starebbe valutando il taglio di circa 10 mila posti di lavoro. L’indiscrezione arriva dal New York Times, subito ripresa da diverse testate americane, che parlano di licenziamenti che potrebbero scattare giù nel corso di questa settimana. I tagli, secondi fonti vicine al dossier, rappresenterebbero la ristrutturazione più grande di sempre per il gruppo, e dovrebbero concentrarsi nel settore dei dispositivi, tra cui l’assistente vocale Alexa, oltre che nella divisione retail e nelle risorse umane.

La frenata degli ultimi mesi

Il numero totale dei licenziamenti, in realtà, “rimane fluido”. Ma se dovesse essere confermata la cifra suggerita dal Nyt, si parlerebbe di circa il 3% dei dipendenti ‘corporate’ di Amazon, poco meno dell’1% dell’intera forza lavoro del colosso. Amazon ha registrato 798 mila dipendenti alla fine del 2019, ma al 31 dicembre 2021 contava 1,6 milioni di collaboratori a tempo pieno e part-time, con un incremento del 102%.

WHITEPAPER
AZIENDA RETAIL: ecco i 15 motivi per cui hai bisogno dell'Intelligenza Artificiale!
Intelligenza Artificiale
Retail

Negli ultimi mesi, invece, la società ha già chiuso o ridimensionato una serie di iniziative, tra cui Amazon Care, il servizio di assistenza sanitaria che non è riuscito a mettere insieme un numero sufficiente di clienti, e Scout, il robot per le consegne a domicilio in formato frigorifero, che impiegava 400 persone. Da aprile a settembre, l’azienda ha ridotto il numero di dipendenti di quasi 80 mila unità, intervendo soprattutto sul personale a ore. A settembre Amazon ha invece bloccato le assunzioni in diversi team minori, mentre a ottobre ha rinunciato a coprire più di 10 mila posizioni aperte nell’ambito della vendita al dettaglio. Due settimane fa, infine, ha congelato le assunzioni in tutto il gruppo, compresa la divisione cloud computing, per i prossimi mesi.

Ma Bezos annuncia più impegno nella beneficenza

Mentre Amazon si prepara a tagliare il personale, seguendo un trend in atto in molte delle Big tech (solo dall’inizio dell’anno in Silicon Valley sono sfumati oltre 100 mila posti di lavoro), il fondatore Jeff Bezos annuncia durante un’intervista concessa a Cnn di voler aumentare il suo impegno filantropico, con la donazione in beneficenza della maggior parte della sua ricchezza. “Sto riscontrando che la filantropia non è facile”, ha detto Bezos, che con la nuova compagna Lauren Sanchez sta lavorando per identificare le strade migliori e più efficienti per produrre un impatto reale. Per il momento, la coppia ha precisato che il Bezos Courage and Civility Award, un premio da 100 milioni da devolvere in beneficenza, è stato consegnato quest’anno alla cantautrice regina del country Dolly Parton. “Quando si pensa a Dolly tutti sorridono. Tutto quello che vuole fare è portare luce nella vita degli altri e non potevano pensare a nessuno che meglio di lei potesse ricevere il premio. Sappiamo che farà grandi cose”, ha detto Sanchez, annunciando inoltre che nel 2023 andrà nello spazio con un equipaggio di sole donne”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amazon

Approfondimenti

E
ecommerce
R
retail
R
risorse umane

Articolo 1 di 5