INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ambienta acquisisce Bit4Id: riflettori sul business in Spagna e Sud America

Terza operazione del fondo nel giro di pochi mesi, che integra le competenze della società napoletana specializzata nelle soluzioni per l’identità digitale. L’obiettivo è potenziare il know how ed espandere la presenza oltreconfine

21 Apr 2022

Domenico Aliperto

green, ambiente1

Ambienta, uno dei principali asset manager europei interamente focalizzato sulla sostenibilità ambientale, ha acquisito Bit4Id, società con sede a Napoli specializzata nelle soluzioni per l’identità digitale e il digital trust. L’operazione consentirà a Namirial, piattaforma di riferimento nel software e nei servizi fiduciari digitali controllata da Ambienta, di potenziare le attività in America Latina ed Europa, e soprattutto in Spagna. Bit4Id conta infatti su un’importante presenza nel mercato spagnolo attraverso la Uanataca, Certification Authority per l’erogazione di servizi fiduciari qualificati con sede a Barcellona.

L’identikit di Bit4Id

Fondata nel 2004 e specializzata in tecnologie di identità digitale e digital trust, Bit4Id è cresciuta fino a diventare una delle realtà più qualificate nel settore grazie agli obiettivi raggiunti nell’ambito delle tecnologie di Public Key Infrastructure (Pki), la tecnologia abilitante per i servizi fiduciari digitali (Digital Trust Services, Dts). Più recentemente, l’azienda è cresciuta nel mercato dei Dts diventando un Qualified Trust Service Provider (Qtsp), nonché nel mercato dei software per firma elettronica e l’on-boarding digitale. Bit4Id ha creato, inoltre, una nuova linea di servizi innovativi nota come Pki as a Service, servizi cloud-based in grado di abilitare l’attività delle certification authority senza un significativo investimento iniziale. Bit4Id, così come Namirial, ha un impatto ambientale positivo: i suoi prodotti permettono l’esecuzione digitale delle transazioni, evitando di stampare documenti cartacei e contribuendo a ridurre il bisogno di viaggiare per firmare i contratti. Nel 2021, le soluzioni offerte da Namirial, secondo quanto dichiarato dal gruppo, hanno consentito di risparmiare 13.680 tonnellate di carta, 88 milioni di litri di acqua, ed energia equivalente a 10.690 tonnellate di petrolio.

WHITEPAPER
In-store experience per la GDO: come usare la tecnologia per rispondere ai nuovi consumi
Digital Transformation
Retail

Il ruolo di Bit4Id nell’ecosistema Namirial

“Le tecnologie Pki di Bit4Id permetteranno a Namirial di operare nel mercato dei Dts con un approccio integrato e con un controllo pieno delle tecnologie abilitanti, ampliando inoltre la sua offerta di prodotti con servizi complementari come il PkiaaS”, spiega Ambienta in una nota. “Bit4Id e Uanataca danno inoltre accesso a un enorme bacino di talenti provenienti dalle migliori università delle aree di Napoli e Barcellona, un asset fondamentale per competere nel mercato. Infine, grazie al suo modello di business internazionale, Bit4Id consoliderà ulteriormente la posizione di Namirial in Spagna, America Latina ed Europa e consentirà di approcciare nuovi mercati tra cui Regno Unito, India, oltre ad altri mercati emergenti”.

Dall’investimento iniziale di Ambienta in Namirial nel 2020, Bit4Id rappresenta la terza acquisizione negli ultimi sei mesi. “Tutte le acquisizioni hanno contribuito a raggiungere risultati significativi per la piattaforma, che ha superato i 100 milioni di euro di ricavi, contando più di 800 dipendenti e sedi in 18 Paesi: Netheos ha consentito di entrare nel mercato francese e di rafforzare l’offerta di soluzioni per processi di on-boarding digitale; Evicertia ha contribuito a espandere la presenza internazionale in Spagna e America Latina e ad allargare l’offerta di prodotti di comunicazione certificata. Bit4Id rafforza ulteriormente il know-how tecnologico del gruppo, contribuendo all’espansione della sua presenza internazionale, anche in alcuni importanti mercati emergenti. “Bit4Id aiuterà a perseguire le nuove opportunità nel campo dell’identità digitale, compresi i futuri sviluppi del Eu Id Wallet e delle Self-Sovereign Identities”, precisa Max Pellegrini, Amministratore Delegato di Namirial.

“Bit4Id rappresenta un altro traguardo verso la creazione di un leader nella gestione delle operazioni digitali e nei servizi di digital trust, con una forte presenza internazionale ed un solido Dna europeo”, aggiunge Giancarlo Beraudo, Partner di Ambienta. “Siamo molto felici di accogliere i fondatori di Bit4Id nell’azionariato di Namirial e confidiamo che il gruppo possa beneficiare della loro esperienza nel settore della digital identity e del digital trust”.

Antonio Chello, Amministratore Delegato e Fondatore di Bit4Id, chiosa: “Siamo entusiasti di entrare a far parte di questo progetto così ambizioso. Ci sarà continuità in termini di management, vendite, supporto e sviluppo di prodotti e servizi offerti, ma al contempo, Bit4Id, in particolare nei suoi mercati internazionali, beneficerà di risorse aggiuntive da impiegare sia nella ricerca e sviluppo, sia nell’espansione geografica”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4