Ambiente, le tecnologie sostenibili a sostegno dell'occupazione - CorCom

LO STUDIO

Ambiente, le tecnologie sostenibili a sostegno dell’occupazione

La ricerca di Accenture, realizzata con il contributo di 12 multinazionali, spiega come le sustainable technologies possono stimolare la crescita e far crescere la competitività. A promuovere l’iniziativa è l’American chamber of commerce in Italy

02 Ott 2015

A.S.

La sostenibilità non è soltanto uno strumento di gestione per la protezione dell’ambiente, ma anche come concreta opportunità per stimolare la crescita economica e rilanciare la competitività. A dimostrarlo è lo studio “Sustainable Technologies: An opportunity to boost growth and enhance competitiveness”, che conta sul coordinamento scientifico di Accenture e sul contributo di dodici aziende multinazionali: 3M, Cisco, Coca-Cola, Dow, DuPont, Enel, European Recycling Platform, General Electric, Intesa SanPaolo, Pirelli, Sofidel e Vodafone. La presentazione è in programma mercoledì 7 ottobre a Milano, a Palazzo Giureconsulti, in Piazza dei Mercanti 2, in occasione di un convegno organizzato dall’American Chamber of Commerce in Italy.

“Le Sustainable Technologies svolgono un ruolo cruciale per affrontare le sfide generate dall’aumento dei consumi delle materie prime, gli effetti di esternalità negative e contribuiscono inoltre ad aiutare i governi e le aziende a migliorare l’uso di risorse limitate e gestire i costi crescenti di fornitura di prodotti e servizi ai cittadini e ai clienti – si legge in una nota dell’AmCham Italy – Secondo l’International Energy Agency (IEA) l’utilizzo integrato delle tecnologie esistenti permetterebbe di ridurre la dipendenza dai combustibili fossili importati o da risorse interne limitate, migliorando l’efficienza energetica e riducendo le emissioni nei settori dell’industria, dei trasporti e delle costruzioni. Ciò consentirebbe di ridurre la crescente domanda di energia, diminuire le importazioni, rafforzare le economie nazionali e, nel corso del tempo, ridurre drasticamente i gas serra, elementi di competitività fondamentali per un paese come l’Italia che importa il 76,9% del proprio fabbisogno energetico”.

Al convegno parteciperanno tra gli altri Stefano Firpo, già capo della segreteria tecnica del ministero dello Sviluppo economico e direttore generale con delega alla politica industriale, il console americano di Milano, l’ambasciatore Philip T. Reeker, e gli amministratori delegati delle tredici aziende partecipanti al Comitato – che saranno moderati da Danilo Troncarelli, Managing Director Accenture Strategy, e Carlo Carnevale Maffè, Professore di Strategia Aziendale alla SDA Bocconi – sul ruolo e sul valore della sostenibilità per le loro organizzazioni e per il ‎Paese”.

“Frutto della collaborazione tra alcuni dei più importanti player internazionali che investono attivamente nell’ambito delle ‘Sustainable Technologies’ – spiega Simone Crolla, managing director di American Chamber of Commerce in Italy – il Comitato ha elaborato un report che contribuisce a declinare il dibattito accademico sulla sostenibilità in una leva strategica e di business per le aziende. Sono convinto – conclude – che l’impegno profuso da AmCham su questo tema possa contribuire alla definizione di una politica industriale che aumenti il ritmo del percorso di crescita ed occupazione in atto”.

“Il Sustainable Technologies Report si pone come punto di riferimento concreto per il percorso di innovazione nel campo della sostenibilità, a partire dal quale possiamo immaginare, progettare e attivare nuovi e più efficienti modelli di business abilitati da soluzioni digitali che portino la collaborazione per la crescita sostenibile a un nuovo livello – commenta Fabio Benasso, amministratore delegato di Accenture Italia e presidente del comitato sostenibilità di AmCham ‎Italy – Credo che la sfida per la sostenibilità sarà vinta anche grazie a partnership agili per la co-progettazione di soluzioni innovative, prodotti, servizi ed esperienze completamente nuove e sempre più accessibili ai consumatori”