Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MOBILE

Android in calo per la prima volta, iOs cresce grazie all’iPhone 6

L’ultima versione del Melafonino traina il sistema operativo di Apple in Europa e Usa. L’Os di Google resiste solo in Giappone e Cina

08 Gen 2015

Patrizia Licata

Le vendite sostenute di iPhone negli Stati Uniti hanno dato un’importante spinta in avanti allo share del sistema operativo mobile di Apple che conquista quote a scapito di Android, in declino sul mercato smartphone degli States per la prima volta da settembre 2013. “L‘iPhone 6 è stato il cellulare più venduto negli Usa nei tre mesi terminati il 30 novembre, catturando il 19% delle vendite di smartphone”, sottolinea Carolina Milanesi, Chief of Research di Kantar Worldpanel ComTech, che ha pubblicato oggi le sue statistiche sulle performance dei sistemi operativi mobili.

Il trend si ripete sui principali mercati europei: secondo i dati pubblicati da Kantar Worldpanel ComTech, nei tre mesi terminati a novembre 2014, il sistema operativo di casa Google ha visto il suo market share sui cinque maggiori mercati dell’Unione europea (Eu5) scendere al 69,9% rispetto al 73,1% di un anno prima.

La perdita di quote di mercato è stata maggiore in Gran Bretagna, con un calo per Android di 6,7 punti percentuali, nota Dominic Sunnebo, strategic insight director di Kantar Worldpanel ComTech Europe.

Al contrario, lo share di mercato di Apple in Uk, grazie al lancio di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, è in forte ascesa, visto che iOs rappresenta il 42,5% delle vendite di smartphone nei tre mesi fino al 30 novembre, un miglioramento addirittura di 12,2 punti percentuali. Negli Stati Uniti, Apple conquista il 47,4% delle vendite, un incremento del 4,3%.

Il quadro è simile in Germania, Italia e Spagna, dove lo share di iOs è migliorato a scapito di quello di Android.

La perdita di share del sistema di Google è stata ancora più netta in Australia: qui la quota di Android sulle vendite di smartphone è in flessione del 10,1%, mentre iOs sale di 9,9 punti percentuali.

In controtendenza si colloca, tra i paesi studiati da Kantar, il Giappone, dove le performance di Android continuano a migliorare a danno di iOs, anche se questo trend viene attribuito al fatto che l’iPhone ha fatto il suo debutto sulla rete di Ntt DoCoMo nel 2013 e il picco delle vendite si è verificato allora.

In Cina, inoltre, Android continua a dominare in modo netto, con una quota dell’80,4% delle vendite di smartphone nei tre mesi terminati a fine novembre scorso, contro la quota del 18,1% di iOs.

“La grande varietà di prodotti offerti dai produttori locali, primo fra tutti Xiaomi, continua a far salire la quota di Android“, spiega Tamsin Timpson, strategic insight director di Kantar Worldpanel ComTech Asia.