Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Aol riapre il “dossier” Yahoo! Matrimonio in vista?

America On Line ingaggia consulenti finanziari per studiare l’eventualità di una liaison: fra le opzioni la fusione delle attività Internet e la creazione di una società di private equity che faccia da “mediatore”

08 Nov 2010

Torna alla ribalta il possibile matrimonio tra Aol e Yahoo!.
Secondo quando riporta il Wall Street Journal, America On Line ha
ingaggiato consulenti finanziari per studiare una serie di opzioni
per avviare una collaborazione strategica con Yahoo!.
La prima ipotesi presentata al management prevede la fusione tra le
attività Internet di Aol e Yahoo! e uno scorporo delle attività
asiatiche di Yahoo! per poter offrire un dividendo agli
azionisti.  La seconda opzione invece punta a una società di
private equity che compri una quota nell'operazione congiunta
per dare un dividendo agli azionisti di Yahoo!.

Nonostante gli sforzi dei consulenti l’accordo tra i due colossi
del Web resta comunque complesso, soprattutto a causa delle
difficoltà legate allo scorporo degli asset asiatici di Yahoo!:
l’intesa sarebbe infatti vincolata alla vendita della del 40%
detenuto nel gruppo cinese Alibaba e del 34,5% di Yahoo! Japan.

L’idea di una partnership in forme ancora tutte da definire piace
però al mercato: a Wall Street il titolo Yahoo! che sale contro
corrente dello 0,28% a quota 16,31 dollari a Wall Street, mentre
Aol si attesta a quota 24,94 dollari (+0,08%).

Tim Armstrong, ceo di Aol, ha recentemente dichiarato che le due
società potrebbero beneficiare di una collaborazione dal momento
che sono attive nello stesso settore, anche se si è detto
“ottimista sul futuro del gruppo anche come società
indipendente”.