IL CASO

Apple abbandona la Tv ultra HD e punta sui contenuti in streaming

Secondo indiscrezioni di stampa il progetto sarebbe stato accantonato già da un anno. E l’azienda starebbe lavorando a dispositivi di nuova generazione in grado di connettere anche gli “oggetti” domestici

Pubblicato il 19 Mag 2015

televisione-televisioni-120127113334

Apple ha abbandonato il progetto di televisore in ultra HD. Secondo il Wall Street Journal la decisione sarebbe stata presa dall’azienda di Cupertino almeno un anno fa perché’ non sarebbe riuscita a trovare elementi accattivanti per differenziare il prodotto. Il Wsj sottolinea che Apple avrebbe sperimentato schermi in 4K, ad altissima risoluzione, e la videochat FaceTime integrata. Ma ora punta ad altro: Apple Tv e contenuti in streaming.

Queste ultime indiscrezioni rafforzano i rumors che circolano da settimane su Apple concentrata su altri fronti: un nuovo modello di Apple Tv, l’apparecchio che connette il televisore a internet e a una serie di contenuti on demand, e soprattutto il lancio di un nuovo servizio televisivo in streaming. Due novità che insieme al servizio di musica in streaming sarebbero pronte per essere svelate alla conferenza per gli sviluppatori al via l’8 giugno a San Francisco.

La Apple Tv di nuova generazione, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe avere un telecomando touch per interagire con applicazioni e interfaccia. Inoltre l’apparecchio “parlera'” grazie all’assistente vocale Siri, avrà un negozio di app dedicato, come l’iPhone, e farà perfino interagire tra loro gli oggetti ‘connessi’ di una casa grazie alla piattaforma HomeKit. Ma soprattutto, oltre a un aggiornamento tecnologico, Apple punta a entrare nell’arena della tv online con un servizio in streaming con almeno 25 canali per il quale avrebbe stretto accordi con numerosi gruppi televisivi.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati