Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Apple ad alzo zero sul cloud. Parte la caccia all’executive

L’azienda in cerca di super-manager in grado di guidare il rilancio sulle apps di nuova generazione. In competizione con Google e Facebook

23 Nov 2011

Apple punta rilanciare sul cloud e apre la caccia a dirigenti di
alto livello con un forte background nel software Web-based. Il
primo, riporta il Wall Street Journal, sarebbe già stato trovato
anche sul nome viene mantenuto il riserbo. Nella ricerca di nuovi
executive senior l'azienda si sarebbe affidata a agenzie di
"cacciatori di teste". L'obiettivo è il
rafforzamento dell'offerta di applicazioni di nuova
generazione e di servizi che vadano oltre il semplice download,
in grado di incontrare la domanda sempre più forte di contenuti
disponibili sempre e ovunque. Un terreno, quello della nuvola, su
cui Apple ha bisogno di rendere più aggressiva la competizione
con Google.

La ricerca di executive arriva all'indomani del lancio non
esattamente fortunato di iTunes Match, il sistema che permette
l'archiviazione sulla nuvola di brani musicali, e di iCloud,
servizio di archiviazione e sincronizzazione cloud-based che
consente la visualizzazione e la gestione di contatti, eventi e
documenti su qualunque terminale. Inoltre l'azienda
attualmente guidata da Tim Cook ha investito 1 miliardo di
dollari sul data center di Maiden, nella Carolina del Sud – una
struttura di 500mila metri quadrati – che in molti già chiamano
"il frutteto".