LA PARTNERSHIP

Apple-Cisco, asse per conquistare gli utenti persi da Blackberry

L’intera suite di collaboration di Cisco sbarca su iPhone e iPad: le applicazioni iOs potranno comunicare e funzionare con maggiore fluidità sulle reti con attrezzature Cisco

01 Set 2015

Patrizia Licata

accordo-120515114625

Apple e Cisco si alleano per potenziare le user experience degli utenti mobili di iOs in azienda, alla conquista di quegli spazi nel segmento business anni fa presidiati da Blackberry e che continuano ad essere molto ambiti.

Le due aziende hanno annunciato una partnership volta ad offrire “le massime performance agli utenti aziendali iOs, ottimizzando le reti Cisco per device e app IOs, integrando iPhone con gli ambienti enterprise Cisco e offrendo eccezionali strumenti di collaboration su iPhone e iPad“, si legge in una nota.

L’alleanza tra le due aziende è sia a livello di engineering che di go-to-market: Cisco e Apple lavoraranno insieme sulla progettazione dei loro prodotti per renderli perfettamente compatibili e li porteranno nelle aziende. Le reti Cisco e i device iOs saranno dunque ottimizzati per poter funzionare insieme nel modo più efficiente e affidabile, garantendo agl utenti il massimo delle prestazioni.

Apple e Cisco renderanno inoltre l’iPhone un miglior strumento di collaborazione negli ambienti voce e video di Cisco, fornendo un’esperienza fluida di utilizzo tra iPhone e telefono fisso. Infine, col supporto di Apple, Cisco fornirà esperienze ottimizzate per iOs sui suoi strumenti di collaboration mobili, cloud e on premise come Cisco Spark, Cisco Telepresence e Cisco WebEx, sempre per garantire un servizio fluido e “reinventare” il modo di fare meeting in azienda.

“C’è un ex impero che fa gola a molti: quello dei contratti aziendali una volta dominato dalle tastierine ‘qwerty’ Blackberry“, commenta il Corriere della Sera. “E ci sono i nuovi contendenti, leggi Apple“. Che si è sempre focalizzata sul mercato consumer ma che già con l’alleanza con Ibm dell’anno scorso (una partnership incentrata sull’enterprise mobility attraverso una nuova classe di app aziendali che porta le capacità di Analytics e Big Data di Ibm su iPhone e iPad) ha dimostrato di non voler trascurare il segmento corporate.

L’alleanza con Cisco spinge con forza ancora maggiore l’uso di iPhone e iPad nelle aziende.

iOs è la migliore piattaforma mobile del mondo e quasi ogni azienda della Fortune 500 e del Global 500 ha già messo iOs al centro della sua strategia mobile”, ha dichiarato il Ceo di Apple, Tim Cook. “iPhone e iPad sono diventati strumenti essenziali per chi lavora oggi e insieme a Cisco pensiamo di poter dare alle aziende strumenti per trarre il massimo da iOs e permettere ai dipendenti di diventare sempre più produttivi usando i device che già amano”.

“Il 95% delle aziende della Fortune 500 usa le reti Cisco e la Cisco Collaboration per migliorare la produttività al lavoro”, ha affermato l’Executive Chairman di Cisco, John Chambers. “Con questa alleanza daremo ai clienti Apple e Cisco la capacità di estendere il sensazionale ambiente Cisco ai loro amati device iOs. I team di lavoro diventeranno sempre più produttivi ed efficienti”.

Articolo 1 di 2