Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SCENARI

Apple e Samsung vogliono mandare in pensione le sim card

Avviate le trattative con la Gsma: allo studio un nuovo standard per integrare la funzionalità direttamente nel device. Al tavolo anche le principali telco mondiali

17 Lug 2015

A.S.

Un nuovo standard che consentirà di fare a meno della Sim Card, e semplificherà per i consumatori il passaggio da un operatore all’altro. Sul tema sarebbe aperta, e in fase avanzata, una trattativa che vede da una parte del tavolo Apple e Samsung, tra i principali produttori mondiali di smartphone, e la Gsma, l’associazione mondiale che rappresenta l’industria della telefonia mobile. Il nuovo standard si chiamerà e-sim: una scheda integrata nel cellulare che consentirà di passare da un operatore tlc all’altro senza bisogno di sostituire la Sim: in teoria il nuovo standard renderà possibile cambiare compagnia in tempo reale, scegliendo le offerte volta per volta più.

Alle trattative sulla e-Sim, oltre a Apple e Samsung, starebbero partecipando anche diversi operatori telefonici tra cui Vodafone, Telefonica, Hutchison Whampoa (3), Orange, Deutsche Telecom, Etisalat e AT&T.

Il funzionamento sembra simile a quello della Apple Sim, la scheda per iPad che permette di scegliere il piano dati preferito tra quello degli operatori disponibili, senza doversi dotare della scheda di una determinata compagnia.