Apple lancia il servizio di riparazione fai da te per iPhone e Mac. Ecco come funziona - CorCom

IL PROGRAMMA

Apple lancia il servizio di riparazione fai da te per iPhone e Mac. Ecco come funziona

Si parte dagli Usa e poi si procederà progressivamente negli altri Paesi. I clienti potranno acquistare pezzi originali, in particolare schermi, batterie e fotocamere, per procedere con gli interventi

18 Nov 2021

Veronica Balocco

Un servizio di riparazioni self service, che permetterà ai clienti che ritengono di poter provvedere da soli di comprare parti e strumenti originali da un negozio online. Lo lancia oggi Apple, spiegando che il servizio, che sarà disponibile inizialmente per gli Iphone 12 e 13 e poi per i Mac con chip M1, sarà lanciato all’inizio del prossimo anno negli Usa per poi arrivare negli altri Paesi nel corso del 2022. La fase iniziale del programma si concentrerà sulle parti più comunemente sottoposte a manutenzione, come il display dell’iPhone, la batteria e la fotocamera. La possibilità di ulteriori riparazioni sarà disponibile entro la fine del prossimo anno.

Risposta ai limiti imposti dalla Federal trade commission

“La creazione di un maggiore accesso ai ricambi originali Apple offre ai nostri clienti una scelta ancora più ampia se è necessaria una riparazione”, ha affermato Jeff Williams, chief operating officer di Apple. “Negli ultimi tre anni, Apple ha quasi raddoppiato il numero di centri di assistenza con accesso a parti, strumenti e formazione originali e ora stiamo offrendo un’opzione per coloro che desiderano procedere autonomamente”.
Il nuovo piano di Apple risponde ad una serie di limiti che la Federal trade commission intende mettere in atto contro quelle aziende che impongono restrizioni nelle riparazioni “aumentando i costi per i consumatori, soffocando l’innovazione e chiudendo opportunità ad altre officine di riparazione, mentre si aumenta il numero di rifiuti elettronici non necessari”.

WHITEPAPER
Come raggiungere il successo? Investimenti in tecnologia, resilienza e nuovi processi
CIO
Digital Transformation

Il Self Service Repair – che mette a disposizione dei privati strumenti e manualistica finora disponibile solo a fornitori autorizzati da Apple – prevede l’esame del Manuale di riparazione del dispositivo, quindi l’ordine per le parti e gli strumenti originali Apple attraverso il Repair online store: dopo la riparazione, i clienti che restituiranno i componenti usati in condizioni di poter essere riciclati riceveranno un credito per il loro acquisto.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5