Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA CLASSIFICA

Apple vale più del mercato della Russia, Microsoft la incalza

Cupertino si conferma prima per capitalizzazione negli Usa con 667 miliardi di dollari, mentre il valore dei titoli russi scende a 531 miliardi. La società di Redmond, a quota 410,16 miliardi, scalza per la prima volta dal secondo posto Exxon Mobile

14 Nov 2014

E.L.

Apple si conferma la più grande società Usa, vale da sola quanto l’intero mercato della Russia e ora ha come “sorella minore” Microsoft, seconda sul podio dopo aver scavalcato il gigante petrolifero Exxon Mobil, un tempo primo anche davanti alla Mela.

Le due maggiori società americane per capitalizzazione di mercato sono quindi due colossi tecnologici. Attualmente, mentre oggi i titoli delle tre società sono tutti in rialzo a Wall Street, Apple ha una capitalizzazione di 667 miliardi di dollari, Microsoft di 410,16 miliardi ed Exxon Mobil di 402,24 miliardi.

Per buona parte del 2013 Apple ed Exxon si sono scavalcate a vicenda per la palma di società maggiore, ma ad agosto dell’anno scorso il colosso di Cupertino ha preso il largo, mentre la società petrolifera ha rallentato il passo. Ora Exxon è nel mirino di Google, che a oggi ha una market cap di 370 miliardi di dollari circa.

Intanto Bloomberg riporta che Apple vale più da sola di interi mercati azionari, come Russia, Singapore e Italia. La capitalizzazione della Mela, infatti, supera quella del listino di Mosca ma anche di Singapore e di Piazza Affari, che rappresentano rispettivamente il ventesimo, il diciassettesimo e il diciottesimo mercato al mondo. Il valore dei titoli russi è sceso quest’anno a 531 miliardi di dollari (e anche Piazza Affari in dollari capitalizza una cifra simile), mentre Apple vale oltre 650 miliardi di dollari.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
apple
E
exxon
M
Microsoft
W
wall street

Articolo 1 di 5