Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA COLLABORAZIONE

Asse IIT-Polizia postale contro i crimini informatici

Condivisione dei dati utili per la prevenzione degli attacchi, monitoraggio dei sistemi informativi e identificazione dell’origine delle minacce al centro dell’accordo

25 Mag 2018

Giorgia Pacino

Istituto italiano di tecnologia e Polizia postale insieme nella lotta ai crimini informatici. L’Iit e il servizio deputato alla sicurezza delle telecomunicazioni hanno firmato un protocollo di intesa per la prevenzione e il contrasto ai crimini commessi sui sistemi informativi della rete dell’Iit.

L’accordo prevede una nuova collaborazione tra il compartimento Polizia postale per la Regione Liguria e la direzione Sistemi informativi e telecomunicazioni dell’Istituto. Si realizzerà attraverso la condivisione e lo scambio di dati utili per la prevenzione di attacchi ai sistemi gestiti dall’Istituto. Questi verranno monitorati, per far fronte a emergenze relative a vulnerabilità o incidenti informatici che possano compromettere la regolarità dei servizi informatici e di telecomunicazione. I due soggetti lavoreranno insieme per l’identificazione dell’origine degli attacchi.

La collaborazione durerà tre anni e si inserisce all’interno del decreto ministeriale sulla sicurezza dello spazio cibernetico. Adesso permetterà di adeguare la protezione dei dati anche alle nuove regole dettate dal Gdpr, il regolamento europeo sulla protezione dei dati personali in vigore da oggi.

“Si tratta di un ulteriore passo avanti verso la gestione attenta del programma di Cyber Security di IIT, strumento di prevenzione fondamentale per un istituto di ricerca internazionale che investe pesantemente in infrastrutture informatiche”, ha detto Gianmarco Montanari, direttore generale di Iit, che ha firmato l’accordo insieme al vicequestore Tiziana Pagnozzi, dirigente del compartimento Polizia postale della Liguria. Alla firma erano presenti anche il direttore dell’ufficio Sistemi informativi e telecomunicazioni dell’Iit Stefano Bencetti e il direttore tecnico superiore Roberto Surlinelli.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
cyber security
I
iit
P
polizia postale

Articolo 1 di 5