Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Assist di Booking alle donne “digitali”, parte il programma di mentorship

La ceo Gillian Tans: “Valorizzare la diversità di genere è la chiave per innovare il business”

15 Set 2017

F.Me.

Booking sostiene le donne dell’hi-tech. La società ha firmato una partnership esclusiva con Web Summit (a Lisbona dal 6 al 9 novembre) per l’evento “Women in Tech”: come parte dell’iniziativa, sarà lanciato il primo programma di mentoring per le donne impegnate nell’ambito tecnologico, il “Women in Tech Mentor Programme”.

Il programma “Women in Tech Mentor Programme” è la nuova iniziativa della sezione “Women in Tech”, lanciata nel 2015 con l’obiettivo di incoraggiare discussioni aperte e costruttive sulla diversità e sulla parità tra i sessi nel settore tecnologico. Seguendo questo programma, i partecipanti potranno ascoltare dal vivo tante testimonianze di donne e storie di successo nel settore e potranno anche partecipare a sessioni individuali di mentoring, per avere consigli e suggerimenti su come iniziare la propria avventura nel mondo della tecnologia.

Come parte di questa iniziativa, saranno regalati 14.000 ingressi gratuiti a donne interessate a partecipare all’edizione del 2017. Fin dalla nascita di questo programma due anni fa, la percentuale di donne partecipanti è aumentata del 42%, un dato che fa del Web Summit uno degli eventi tecnologici più equilibrati per genere, in tutto il mondo.

“Fin dalla nascita di Booking.com 20 anni fa, il nostro impegno è sempre stato celebrare la diversità: abbiamo uffici in tutto il mondo e dipendenti di ben 150 nazionalità diverse, tra cui più della metà donne – ricorda Gillian Tans, ceo di Booking.com – Crediamo fermamente che la diversità di genere sia un elemento chiave in un team per promuovere collaborazione, creatività e innovazione e vogliamo che Booking.com continui ad essere una delle aziende in tutto il mondo più equilibrata da questo punto di vista. Proprio perché crediamo nel valore aggiunto della diversità dentro e fuori la nostra azienda, abbiamo deciso di collaborare con Web Summit per il primo programma di mentoring dedicato alle donne e alla tecnologia.” ha aggiunto.

La ceo di Booking.com, Gillian Tans, parteciperà in qualità di speaker all’evento. Gillian Tans si unirà alle tante figure di spicco che parteciperanno al programma in qualità di mentori, come Blake Irving, ceo della società di hosting GoDaddy, Holly Liu, Founder dell’app Kabam, Mada Seghete, CoFounder di Branch, una società di metriche mobile, e la principessa Khaliya Aga Khan, sostenitrice dell’innovazione neurotech per affrontare problemi critici di salute mentale.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
booking
G
Gillian Tans
W
web summit