LA PARTNERSHIP

Auto a guida autonoma, alleanza a tre tra Bmw, Qualcomm e Arriver

La collaborazione a lungo termine mira a co-sviluppare la prossima generazione di sistemi per le self driving car, come il New Car Assessment Program e i sistemi avanzati di livello 2 e 3. Saranno 1.400 gli specilisti impegnati sul nuovo progetto in tutto il mondo

11 Mar 2022

A. S.

bmw

Realizzare una piattaforma scalabile per la guida automatizzata basata su un’architettura di riferimento comune, sulle specifiche del set di sensori e sui requisiti di sicurezza con uno sviluppo congiunto, una toolchain e un centro dati per la memorizzazione, la rielaborazione e la simulazione. E’ questo l’obiettivo della cooperazione a lungo termine annunciata da Qualcomm Technologies, Bmw Group e Arriver Software, che vedrà più di 1.400 specialisti lavorare insieme in sedi in tutto il mondo, tra cui Germania, Usa, Svezia, Cina, Romania e il Bmw Ad Test Center in Repubblica Ceca.

L’accordo prevede che la cooperazione strategica si concentrerà sullo sviluppo congiunto di tecnologie di guida automatica di prossima generazione, che vanno dal New Car Assessment Program (Ncap), ai sistemi di assistenza alla guida avanzata di livello 2, fino alle funzionalità di guida automatizzata di livello 3. Il co-sviluppo delle funzioni software – si legge in una nota – si basa sull’attuale stack software Bmw Automated Driving lanciato per la prima volta con la Bmw iX nel 2021, che sarà ulteriormente esteso nella prossima generazione attraverso questa cooperazione. Il sistema di guida automatizzata di prossima generazione di Bmw, infatti, sarà portato sul system-on-chip (SoC) Snapdragon Ride™ Vision che include Arriver Computer Vision e i controller SoC di calcolo della Snapdragon Ride Platform gestiti dalla piattaforma Snapdragon Car-to-Cloud Services.

“Questo sviluppo congiunto del software è un’importante pietra miliare per Bmw Group, per quanto riguarda la nostra piattaforma di guida automatica di prossima generazione – afferma Nicolai Martin, senior vice president Driving experience di Bmw Group . Per abilitare funzionalità sofisticate e sicure in un veicolo è necessario un software all’avanguardia in tutti i componenti della digital value chain. Questo costituisce la spina dorsale dei sistemi intelligenti di assistenza alla guida. BMW Group è entusiasta di estendere ulteriormente la nostra partnership con Qualcomm Technologies e Arriver, per una cooperazione strategica di co-sviluppo a lungo termine al fine di continuare a fornire esperienze di guida di livello mondiale ai nostri clienti”.

“Siamo orgogliosi di questa cooperazione a lungo termine con Bmw Group e Arriver, che si concentra sul co-sviluppo e la distribuzione di sistemi di guida automatica da Nncap a funzionalità di livello 3 per i clienti nei veicoli di serie Bmw di prossima uscita – aggiunge Nakul Duggal, senior vice president e general manager automotive di Qualcomm Technologies – Costruendo su componenti dello stack già commercializzati da Bmw Group e Arriver, questa cooperazione ci posizionerà per estendere il software Bmw Automated Drive alla piattaforma Snapdragon Ride, ed espandere l’accessibilità delle tecnologie di guida autonoma più sicure ad altre case automobilistiche e Tier-1 in un quadro di implementazione aperto, flessibile e scalabile.  Crediamo che Snapdragon Ride creerà significative economie di scala e benefici time-to-market in tutta l’industria automobilistica con il lancio del software di guida automatica a livello globale nei veicoli di serie di BMW, che sono sempre stati un esempio dei più alti standard di qualità, prestazioni e sicurezza nelle automobili moderne”.

“Siamo felici che la Vision Perception di Arriver e le caratteristiche Ncap provate dal mercato saranno combinate con lo stack software Bmw Automated Driving – conclude Giuseppe Rosso,  presidente e amministratore delegato di Arriver – Unendo le forze con Qualcomm Technologies e BMW Group, il team di Arriver svilupperà insieme la prossima generazione di Drive Policy aperta e scalabile con soluzioni e prestazioni di livello mondiale. Questo prodotto co-sviluppato sarà offerto ai nostri clienti a livello globale. Questa cooperazione è una pietra miliare per Arriver e una prova della ricca competenza dei nostri team attraverso anni di esperienza in Adas e sicurezza”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4